Victrex e Bond, alta performance nella stampa 3D con Paek

Struttura porosa di fine dettaglio stampata in Victrex PEEK utilizzando la tecnologia 3D della Bond © Bond High Performance 3D Technology

Per aiutare le aziende a velocizzare l’immissione sul mercato di particolari in Paek stampati in 3D, la società inglese Victrex ha investito svariati milioni di euro nella tecnologia Bond High Performance 3D.

Paek, poliarileterchetoni, è il nome della famiglia di termoplastici a elevate prestazioni come il polietereterchetone Victrex Peek.

La società olandese Bond ha infatti sviluppato dispositivi di stampa 3D con software in grado di produrre particolari ad alta resistenza da gradi esistenti di materiali termoplastici a elevate prestazioni.

La combinazione dei materiali Victrex unita alla tecnologia di processo 3D di Bond consente di preparare il terreno alla produzione di particolari funzionali e resistenti, in grado di contribuire a massimizzare le performance dei componenti.

Bond High Performance 3D technologies BV, opera nei pressi di Enschede, Paesi Bassi, è stata fondata nel 2014 e si occupa di innovazione nel settore della stampa 3D. La tecnologia brevettata Bond è unica per la capacità di produrre particolari funzionali da polimeri ad elevate prestazioni: polimeri che sono certificati per l’utilizzo in applicazioni critiche. Un team altamente specializzato di professionisti sviluppa una tecnologia inedita di stampaggio compreso un sistema di meccatronica, software, slicing technology e validazione processo. La combinazione di polimeri a elevate prestazioni e lo sviluppo di tecnologie sono finalizzate a mercati strategici come il medicale, l’areospaziale, l’energia, l’automobile, la produzione di applicazioni ingegneristiche ed industriali.

Come ha spiegato Jakob Sigurdsson, ceo della società inglese, “Il nostro investimento nella tecnologia 3D della Bond, costituisce un modo logico per accelerare l’introduzione al mercato di particolari in Paek/Peek stampati a 3D. Dobbiamo assicurare che tutti gli elementi fondamentali, compresi i materiali, i processi e l’hardware siano in linea con il nostro obiettivo che mira a consentire ai clienti di produrre componenti in Paek stampati a 3D destinati ad applicazioni critiche e ad elevate prestazioni. Attualmente la tecnologia è sufficientemente sviluppata per intraprendere programmi di sviluppo di particolare interesse”.

La tecnologia di Bond è in grado di stampare particolari complessi e funzionali realizzati in Peek con eccellenti proprietà meccaniche anche sull’asse Z.

Questo consente la produzione additiva di particolari isotropici ad elevata resistenza, con proprietà comparabili a quelli ottenuti tramite lo stampaggio convenzionale o lavorati a macchina.

Il superamento di questa sfida è riconosciuto come uno degli elementi fondamentali per lo sviluppo ulteriore dell’utilizzo dei materiali termoplastici ad elevate prestazioni nella produzione additiva.

Victrex e Bond si focalizzeranno inizialmente su questa nuova collaborazione dimostrando il potenziale nell’ambito delle applicazioni spinali e nei semiconduttori. Utilizzeranno dei prodotti commercialmente disponibili come il Peek-Optima della Invibio Biomaterial Solutions, la divisione medicale Victrex, o il polimero termoplastico VIictrex Paek.

In futuro questa possibilità di stampare particolari funzionali da gradi esistenti di Peek potrà anche essere applicato ai settori dell’aerospaziale, a quello dell’energia, dell’automobile, della produzione industriale, in cui gli standard attuali sono stati messi a punto dopo anni di esperienza con i polimeri Victrex.

Attualmente, l’hardware e il software 3D di Bond si trovano in fase beta. È in corso di sviluppo un piano di sviluppo finalizzato al potenziamento e all’installazione di ulteriori macchine per lo stampaggio 3D nel corso dell’anno.

Questo consentirà di accedere alla fase successiva e condurrà alla transizione dalla fase di sviluppo verso la prima parte di qualificazione e alla produzione iniziale. La Bond è stata fondata nel 2014, e ha prodotto nel 2016 un primo concetto prova di stampante 3D a cui sono seguiti degli investimenti nello stesso anno che hanno portato alla realizzazione di modelli funzionali e di prototipi.

 

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here