Una visione olistica sull’additive manufacturing per gli aerei

In occasione del Paris Air Show, in corso a Le Bourget, Dassault Systèmes ha annunciato una partnership con Safran Group, gruppo attivo nel settore aerospaziale, difesa e sicurezza, per sviluppare competenze nella validazione virtuale del processo di additive manufacturing utilizzando la propria piattaforma 3DExperience.
Da più parti si sostiene (e lo facciamo anche noi sul numero di luglio, ora in edicola) che l'uso efficace di questo processo nell'industria aeronautica può migliorare i tempi di produzione e le prestazioni del prodotto in termini di forza, peso, resistenza agli urti e sostenibilità, raggiungendo risultati impossibili da ottenere con i metodi tradizionali.
La partnership unisce la piattaforma 3DExperience di Dassault Systèmes con l'esperienza di Safran nelle tecnologie innovative, per lo sviluppo di una soluzione digitale end-to-end per la produzione addiva per il settore aeronautico.
Il nuovo processo, si legge in una nota della società, affronterà a monte la progettazione del materiale e a valle i processi di produzione e la sperimentazione, per dare continuità digitale a tutti i parametri ingegneristici necessari per la fabbricazione additiva di una parte del motore: dalla scienza dei materiali alle specifiche funzionali, dal design generativo all'ottimizzazione per la stampa 3D, dalla produzione multi-robotica alla certificazione.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO