Ultimaker amplia la gamma dei prodotti di stampa 3D

Ultimaker ha annunciato il rilascio di una serie di estensioni della linea di prodotti nella gamma di soluzioni per la stampa 3D.

Tra le novità, un nuovo materiale, Ultimaker PP (polipropilene), print core da 0.8 mm, un Advanced 3D Printing Kit per la Ultimaker 3 e un numero di piccole innovazioni per migliorare l'intera esperienza di stampa 3D.

Vediamoli in dettaglio.

Ultimaker PP: Il Polipropilene (spesso abbreviato come "PP") è il materiale preferito dagli ingegneri e produttori di tutto il mondo,  utile per una vasta gamma di applicazioni - dai componenti elettrici alle cerniere. Grazie alla sua durezza e all'eccezionale resistenza agli sforzi, è perfetto per creare prototipi funzionali e parti finali durevoli. ottimizzato sia per le Ultimaker 3 che per le Ultimaker 2+.

8 mm print core: Entrambi i print core della Ultimaker 3, AA (per il materiale di costruzione) e BB (per il materiale di supporto solubile) sono ora disponibili con una nuova dimensione dell'ugello. I print cores da 0.8 mm consentono di ottenere risultati di stampa più veloci - ideali per mockup veloci e prototipi iniziali.

Ultimaker 3 Advanced 3D Printing Kit: il kit è progettato appositamente per assicurare risultati consistenti e di qualità per la stampa di materiali come ABS, PP, CPE+, o PC con la Ultimaker 3. Contiene una chiusura frontale che assicura una temperatura costante all'interno della stampante e fogli di adesione che permettono una migliore adesione al piano.

Altri sviluppi includono l'ottimizzazione dei profili di stampa della Ultimaker 3 per i materiali Ultimaker già esistenti, come CPE+, PC, TPU 95A, e PVA - la cui affidabilità è stata migliorata ulteriormente per la stampa con PLA/PVA e ora anche con la combinazione CPE/PVA.

I nuovi prodotti di Ultimaker vengono introdotti unitamente al rilascio del nuovo firmware e all'aggiornamento del software di slicing Cura.

L'ultimo aggiornamento del firmware di Ultimaker, il 3.7.1, contiene un buon numero di nuove caratteristiche e miglioramenti, compresa la possibilità di rilanciare una stampa direttamente dalla Ultimaker 3 - senza dover avviare Cura. Inoltre, una nuova funzione del menu assisterà l'utente nella pulizia del print core, ed è prevista una nuova procedura  per  il cambio del materiale sulla Ultimaker 3.

L'ultima versione di Cura, la 2.6.1 presenta numerose nuove caratteristiche. Tra le più importanti vi è sicuramente il back-up semplificato grazie alle cartelle locali, impostazioni per una migliore adesione del supporto, opzione per l'auto-sistemazione dei modelli in modo più semplice e veloce, profili per i print cores da 0.8 mm, nuovo profilo per il PP e altro.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here