Thingiverse deve andare a scuola

Per molti la stampa 3D sta diventanto un potente strumento di insegnamento, in quanto capace di aiutare i docenti a insegnare le nuove competenze che servono nel mondo digitale allargato e anche a portare il concetto di progettazione su un piano di apprendimento collaborativo, basato su progetti.

Thingiverse a scuola

Ma per molti insegnanti, anche quelli che riconoscono questi benefici, l'integrazione di stampanti 3D in classe può essere ancora difficile. Anche negli Usa.

Per aiutarli in questo percorso Makerbot ha annunciato il #MakerEd Challenge, che punta a stimolare gli utenti di Thingiverse a condividere i loro progetti di stampa 3D con una più ampia comunità di insegnanti.

L'obiettivo è sviluppare un sempre più ricco repository di progetti di stampa 3D in grado di essere essere portati in classe e condivisi con gli studenti.

Lo si persegue con un contest che rimarrà aperto fino alla fine del prossimo febbraio e in cui si vincono stampanti e filamenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here