La racchetta da tennis si stampa in 3D

Crp Technology  ha realizzato con l'aiuto di due studenti dell’Accademia di Belle Arti di Rimini del corso di laurea in design del prodotto, Mario Coppola e Salvatore Gallo, una particolare impugnatura per racchette da tennis.

Il progetto, che ha visto l’azienda coinvolta in prima linea come costruttore del prototipo con i materiali Windform, consiste nella riconfigurazione dell’impugnatura di una racchetta da tennis.

L’obiettivo era dare maggiore aerodinamicità, reattività e un forte carattere estetico all’impugnatura. Pertanto le parti rimodellate hanno alla base uno studio aerodinamico volto a migliorare le prestazioni dell'atleta.

Il design del prototipo è stato portato avanti scorporando l'oggetto in tre parti: manico, gola e testa. Per ognuna sono state studiate delle varianti strutturali. Contemporaneamente è stata lavorata l'intera per ottenere la massima omogeneità ed equilibrio. Le modifiche apportate si sono rivelate fondamentali per il miglioramento delle prestazioni della racchetta.

Con le stampanti professionali presenti nel reparto di fabbricazione additiva di Crp Technology è stato possibile creare la racchetta come parte monolitica. In particolar modo, l’oggetto è stato realizzato con il materiale top di gamma, Windform XT 2.0, per dare la massima affidabilità e performance. Caricato in fibra di carbonio e a base poliammidica, il Windform Xt 2.0 è utilizzato in applicazioni in cui è richiesta una forte resistenza agli stress, al danneggiamento, garantendo al tempo stesso grande leggerezza grazie alla presenza del carbonio.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO