Stratasys al Technology Hub con gli strumenti per produrre

Al Technology Hub di quest'anno, che si terrà presso fieramilanocity (dal 7 al 9 giugno) Stratasys dimostrerà la versatilità delle proprie stampanti 3D in un'ampia gamma di settori e applicazioni, presso due stand gestiti da rivenditori Stratasys: Technimold e Energy Group al Padiglione 3, Stand B70 - Overmach e Cad Manager al Padiglione 3, Stand B50). Inoltre terrà dimostrazioni di stampaggio a iniezione dal vivo, che evidenzieranno le efficienze produttive conseguibili integrando la fabbricazione additiva nel processo di stampaggio a iniezione per piccoli volumi.

Trasformare lo stampaggio a iniezione di piccoli volumi con la produzione additiva

In collaborazione con uno dei principali produttori di macchine per stampaggio a iniezione, Dr. Boy, Stratasys evidenzierà i risparmi di costo e tempo conseguibili con stampi a iniezione realizzati in 3D nell'area speciale Fabbricare con la stampa 3D. I visitatori potranno vedere come la stampante 3D Objet30 Prime permette di ottenere rapidamente stampi in fotopolimeri in grado di resistere alle alte pressioni e temperature di una macchina di stampaggio a iniezione Dr. Boy – una soluzione ideale per la produzione di piccoli volumi di prototipi o parti finali stampati a iniezione. Mentre con le modalità di produzione tradizionali occorrerebbero alcune settimane e investimenti considerevoli per produrre inserti per stampi, questa tecnologia innovativa permette di trasformare il processo di stampaggio a iniezione di piccoli volumi aumentandone la redditività e riducendo significativamente il lead time.

Dopo tre ore di lavoro la stampante 3D Stratasys Objet30 Prime ha preparato i primi due stampi
Dopo tre ore di lavoro la stampante 3D Stratasys Objet30 Prime ha preparato i primi due stampi

Stampanti 3D Stratasys in azione

Presso gli stand dei rivenditori (Padiglione 3, Stand B70: Technimold e Energy Group - Padiglione 3, Stand B50: Overmach e Cad Manager) saranno in funzione stampanti 3D di entrambe le famiglie tecnologiche Stratasys: FDM e PolyJet. Fra le macchine esposte ricordiamo la Dimension Elite, basata sulla tecnologia FDM. Ideale per un utilizzo desktop, questa stampante 3D professionale permette di realizzare prototipi precisi pienamente funzionali in una gamma di nove colori. I progettisti che vogliono liberare la propria creatività, accelerando al contempo il proprio processo di progettazione non devono cercare oltre: la Objet30 Prime è la soluzione ideale. Considerata la stampante 3D desktop più versatile del settore, l'Objet30 Prime offre la più ampia gamma di materiali su un sistema desktop. Progettisti e ingegneri possono creare prototipi pienamente funzionali in materiali rigidi, simil-gomma, trasparenti, opachi, biocompatibili e resistenti alle alte temperature, con una flessibilità senza eguali nella fase di prototipazione.

Presentazione di Stratasys, martedì 7 giugno, ore 11

Con un Additive Manufacturing Hub dedicato, il Technology Hub ospiterà un fitto programma di conferenze al quale parteciperà anche Stratasys con una presentazione da parte di Davide Ferrulli, responsabile per il mercato italiano. L'intervento è previsto presso l'Area Meeting, martedì 7 giugno alle ore 11.  Con una presentazione dal titolo "Stratasys presenta J750, l'unica stampante 3D policromatica e multi-materiale al mondo", Ferrulli spiegherà come la nuova rivoluzionaria stampante dell'azienda apra la strada a un nuovo grado di realismo nella prototipazione, grazie alla capacità di riunire in un'unica stampa 3D prototipi e parti multi-materiale e policromatici con la più alta risoluzione del settore. I partecipanti comprenderanno l'impatto positivo di queste caratteristiche sulla progettazione dei prodotti, con l'eliminazione dei lunghi processi di post-lavorazione e l'accelerazione delle fasi di ideazione, progettazione, presa di decisione e consegna dei prodotti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO