La lenta ascesa delle stampanti 3D a metallo compatte

Secondo un recente rapporto di SmarTech Analysis, le nuove stampanti desktop a metallo possono essere meglio descritte come stampanti a metallo "Compact Industrial".

Con prezzo più accessibile, curva di apprendimento più breve e ingombro ridotto, pur offrendo una qualità di livello industriale, questa classe di stampanti a metallo colma un divario esistente nel mercato e crea un punto di ingresso di livello inferiore per i nuovi utenti industriali di tecnologia di stampa 3D a metallo.

Ancora agli albori, questo sottosegmento di sistemi produzione additiva a metallo è destinato a generare circa 112 milioni di dollari di fatturato entro la fine dell'anno e di scalare fino al superamento del miliardo di dollari entro il 2027.

Le previsioni contenute nel rapporto scindono i ricavi, le installazioni e la quota di mercato previsti per le stampanti a metallo Compact industrial con attori, tra gli altri, del calibro di MarkforgedDesktop MetalXact Metal e Coherent.

A queste si aggiungerà entro l'anno anche l'italiana Sharebot, come ci ha raccontato durante l'ultimo Mecspe il ceo della società, Arturo Donghi in chiusura di podcast.

Per l'analista la crescita nel suo insieme del mercato della stampa 3D a metallo sarà favorita dall'introduzione e dal perfezionamento di questa classe di stampanti 3D.

Non solo l'introduzione di queste nuove tecnologie darà l'accessibilità a un nuovo gruppo di clienti, e sarà di grande aiuto per la formazione e l'ulteriore sviluppo della stampa 3D come strumento di produzione in tutti i settori e applicazioni.

Con un costo totale di sistema inferiore a 200.000 dollari e requisiti minimi di installazione, i clienti industriali potranno disporre di un numero crescente di opzioni per agevolare la loro esplorazione della produzione additiva a metallo.

Le tecnologie più riconoscibili in questo mercato sono quelle di estrusione dei materiali, in particolare di Desktop Metal e Markforged, sono destinate a una crescita notevole.

L'integrazione delle tecnologie di deposizione diretta con strumenti di lavorazione CNC sottrattivi è cresciuta negli ultimi due anni e ha contribuito a stabilire un legame più forte tra i processi di produzione digitale additiva e sottrattiva.

SmartTech fa anche notare come fino a poco tempo fa Aurora Labs e OR Laser erano gli unici altri importanti produttori di sistemi Compact Industrial a metallo che avevano venduto unità, prendendo ordini già nel 2016. Pollen AM e Additec dovrebbero venderne quest'anno, e Xact Metal ha iniziato a farlo alla fine del 2018 e prevede di iniziare la spedizione del 200S a metà di quest'anno.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here