Le stampanti 3D industriali sono cresciute del 27% nel 2018

Dei quattro segmenti di mercato delle stampanti 3D censiti dalla società di analisi inglese Context (industriali, professionali, design e personali), quello industriale ha avuto la crescita più forte nelle spedizioni di macchine nel 2018.

Si prevede che le spedizioni di stampanti 3D industriali mostrino un aumento del 27% anno su anno, incrementando la già forte crescita del 19% avuta nei primi tre trimestri.

Nonostante i cali a una cifra delle spedizioni da inizio anno tra il primo e il terzo trimestre, i segmenti professionale e design dovrebbero raggiungere una crescita positiva a una cifra per l'intero anno.

Il calo delle vendite nel segmento desktop, in cui il 13% di stampanti in meno sono state spedite a livello globale nel primo trimestre del 2018, dovrebbe protrarsi nel quarto trimestre, portando a un calo complessivo delle spedizioni globali in questa classe per il 2018 rispetto al 2017.

La classe delle stampanti 3D industriali, che ora include aziende come HP e GE, ha visto una solida crescita sia delle spedizioni di modelli a polimeri (plastica) che di stampanti a metallo nei primi tre trimestri.

Le spedizioni di stampanti 3D polimeriche industriali sono aumentate del 12% rispetto al primo trimestre del 2018, grazie soprattutto a forti aumenti negli Stati Uniti e in Europa e grazie alla crescita da Carbon (+ 65%) e HP (+ 31%), ma anche a forti vendite interne sul mercato cinese.

Stampa metallica a basso prezzo

"Mentre realtà del calibro di GE Additive, 3D Systems, EOS e altri hanno visto una buona crescita delle spedizioni nelle stampanti industriali 3D in metallo - osserva Chris Connery, VP per Global Analysis di Context - la vera novità di questa classe riguarda le stampanto a basso prezzo  metalliche di marchi come Markforged che ha visto le spedizioni salire nel 2018".

Nella valutazione finale del 2018, il concorrente di metalli a basso prezzo Desktop Metal si unirà a Markforged per guidare collettivamente il segmento in termini di volumi unitari.

Queste stampanti 3D in metallo, in genere vendute fra 100mila e 125mila dollari, sono considerate "a basso prezzo" dato che si distinguono nettamente in una categoria in cui il prezzo medio ponderato nel 2017 è stato di 479mila dollari e alcune stampanti 3D in metallo si vendono anche per più di 2 milioni di dollari.

È probabile che la classe design delle stampanti 3D concluda il 2018 con una crescita a una cifra delle spedizioni unitarie. Il veterano del settore 3D Systems è stata la storia di successo dei primi tre trimestri in questa classe, visto che le spedizioni sono cresciute del 13%. Ha visto una forte crescita delle vendite dei suoi prodotti material jetting e nel terzo trimestre ha visto il lancio della sua serie stereolitografica Figure 4, che dovrebbe contribuire a guidare la categoria per l'intero anno.

3D Systems è stato anche uno dei principali attori della classe professionale, un altro cluster che è sulla buona strada per vedere aumenti di spedizione unitaria anno su anno a una cifra. La società aveva precedentemente abbandonato questo spazio alcuni anni fa e che è stato appannaggio negli ultimi anni die Ultimaker e Formlabs, ma ha visto forti consegne iniziali della nuova stampante stereolitografica DLP professionale nel terzo trimestre, una tendenza che dovrebbe continuare nel 2019.

Il totale finale di spedizioni globale per le stampanti 3D personali (sotto i 2500 dollari) nel 2018 è previsto essere di 370mila unità, in calo rispetto alle 400mila totali del 2017. L'anno è stato contrassegnato dall'impatto negativo delle tariffe sulle spedizioni di merci cinesi negli Stati Uniti, il mercato più grande al mondo per stampanti 3D personali, dalcalo delle spedizioni da leader di mercato come XYZprinting, Monoprice e Wanhao e da un ritorno alle soluzioni fai-da-te kit che però solo gli hobbisti trovano interessanti.

Per contrastare ciò che si spera essere solo una flessione a breve termine nella crescita delle spedizioni di stampanti 3D personali, i produttori hanno iniziato a introdurre esemplari in classi di prezzo più elevate.

Una tendenza che è ben esemplificata da XYZprinting che completa il proprio portafoglio introducendo nuove stampanti professionali e di design e da MakerBot, che ha recentemente annunciato la sua stampante 3D a metodo professionale, il primo nuovo prodotto introdotto in due anni.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here