Stampa in metallo, nuova via di Prodways

Prodways ha reso noto che da due anni sta lavorando attorno a un nuovo processo di stampa in metallo con la realtà francese Cea-Liten.

Il Cea è l'ente francese per l'energia atomica e alternativa, che lavora per lo sviluppo di nuove tecnologie in diversi settori industriali che vanno dalla difesa all'energia. L'attenzione è rivolta alla ricerca nella metallurgia con polveri, stampaggio a iniezione di polveri, e più recentemente c'è stata la svolta verso l'additive manufacturing.

Il nuovo processo combina leganti organici con polvere di metallo e Prodways lo sta utilizzando per la produzione di parti in titanio.

Prodways sostiene che il nuovo processo allo studio può essere fino a cinque volte più veloce rispetto alla stampa 3D di metallo diretta ed è in grado di diminuire i costi complessivi di produzione. Può essere utilizzato con vari tipi di metallo: titanio, Inconel e cromo-cobalto.

Il processo utilizza polveri fini, ma non produce polveri sottili, e quindi previene eventuali problemi di salute e di sicurezza.

Inoltre, utilizza meno energia rispetto a quella normalmente utilizzata per fondere il metallo.

Il processo sviluppato è capace di fornire un alto grado di precisione, al momento difficilmente raggiungibile con le attuali tecnologia di stampa 3D in metallo.

Prodways ha testato il processo con la sua tecnologia MovingLight per la produzione di parti in titanio.

La società sta inoltre sviluppando nuove resine per ottimizzare questa tecnologia per la fusione di parti metalliche. Il processo indiretto, che viene spesso utilizzato nelle industrie aeronautiche e automobilistiche, è attualmente in fase di sperimentazione in alcune aziende di questi settori.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here