La produzione additiva a metallo sta crescendo di importanza, ma molte aziende sono ancora renitenti a portare al proprio interno la stampa 3D di parti metalliche. Questo è un fattore che secondo SmarTech sta creando grandi crea opportunità per chi offre servizi professionali di stampa 3D.

Per la società di analisi ci sono cinque fattori che stanno spingendo i service di manifattura additiva ad aumentare gli investimenti nelle macchine di stampa 3D a metallo quest'anno.

Il primo motivo riguarda la complessità della stampa con metallo. In futuro i service rischiano di perdere attività per la diffusione nelle aziende di stampanti 3D per la stampa polimerica, ma sarebbe un calo controbilanciato dal business della stampa di metalli. La produzione additiva con polimeri è più user-friendly di quella con i metalli: costano meno e le competenze sono più facili da trovare per portare il processo internamente. Nella stampa 3D con metalli ci sono più parametri di processo e di conoscenza coinvolti. Dal punto di vista dei materiali i nuovi metalli possono richiedere tecniche e competenze che non sono facilmente o rapidamente ottenibili internamente. Questa conoscenza ristretta aiuterà i service a mantenere il loro vantaggio competitivo.

Secondo gli analisti di SmarTech i costi delle stampanti 3D a caleranno nei prossimi anni, specie con l'arrivo dei modelli di Hp e di Desktop Metal, ma la conoscenza del fornitore di servizi combinata, l'efficienza della supply chain e il costo elevato del capitale manterranno le agenzie di servizi di metallo competitive per il futuro prevedibile.

Il secondo motivo riguarda l'hype. L'attuale alto livello di pubblicità dato alla stampa dei metalli aumenta automaticamente le prospettive per i service che producono con metalli. Gli argomenti caldi sono, per definizione, di immediata importanza, ma tendono a raffreddarsi relativamente rapidamente. Ci si può aspettare che la produzione additiva metallica si rafferddi con la maturazione e diventi solo un altro processo negli strumenti di progettazione.

Il terzo motivo riguarda il Capex e il basso Roi. Un classico motivo per le aziende per non stampare in 3D internamente in-house in 3D è la mancanza di capitale da destinare all'acquisto di una stampante. In campo metallico l'impatto di questa motivazione rischia di intensificarsi in futuro. I service hanno da sempre offerto una risposta a chi non voleva investire pesantemente in attrezzature, competenze o tempo associati al processo interno. Per SmarTech alcune società potrebbero persino avere il capitale, ma a causa di fluttuazioni e volumi il Roi (Return on Investment) dell'additive manufacturing metallico interno potrebbe troppo basso per essere praticabile.

Dimensioni e complessità fanno il quarto motivo. I service potrebbero essere in grado di gestire le parti più grandi e complesse in modo più efficace ed efficiente rispetto alle strutture di stampa interne. Essere in grado di elaborare pezzi di grandi dimensioni darà un grande valore aggiunto. Con la capacità di comprendere i diversi materiali, le capacità di processo e il modo in cui le caratteristiche complesse possono cambiare un progetto darnno ai service quell'esperienza che serve per impedire o ritardare le aziende di trasferire internamente la produzione additiva metallica.

Infine, la competenza su un particolare settore offre un vantaggio competitivo ai service, consentendogli di comprendere meglio i propri clienti e di interagire in modo più efficace. Di conseguenza alcuni uffici di assistenza si specializzano in clienti dell'industria aerospaziale, medicale, automotive.

Secondo SmarTech i service che comprendono i bisogni, le operazioni e le tradizioni dei grandi settori dell'industria metalmeccanica sono in una posizione migliore per conquistare clienti.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here