Software per riparare i file STL

Non tutti i modelli 3D sono stampabili al primo colpo, per cui serve un software per sistemarli. Chi usa spesso dei file scaricati da Internet o realizzati con uno scanner 3D, sa bene quanto spesso presentino dei problemi che devono essere corretti prima di poterli inviare alla  stampante 3D.
Un file STL descrive una superficie tridimensionale utilizzando solo dei triangoli. All’interno del file, che potete aprire con un comune editor di testi, troverete una lunga sequenza di triplette di punti che definiscono i triangoli. Un file STL non è perfetto perché rappresenta un’approssimazione “per triangoli” di una superficie. Quasi tutti i CAD esportano in questo formato ed è la procedura di esportazione che potrebbe a volte introdurre degli errori perché se nel CAD o nel programma di modellazione è possibile lavorare con forme curve “perfette”, durante l’esportazione le curve devono essere trasformate in una superficie formata da soli triangoli. Con alcuni programmi è possibile indicare la densità della mesh di triangoli, così da diminuire gli errori, ma i modelli esportati potrebbero comunque contenere degli errori. Solitamente si trovano fori, triangoli “capovolti”, bordi non chiusi e superfici imperfette.

 

Per riparare i file STL si sono due vie: usare una soluzione online, oppure una installata sul proprio computer. Abbiamo cercato qualche soluzione che vi proponiamo. Per i nostri esperimenti e per avere un campione abbiamo scaricato da Thingiverse un file con alcuni difetti: Lamborghini Gallardo di willkibble.

Lamborghini Gallardo Thingiverse
L’auto presa da Thingiverse

 

Microsoft 3D Printing

Fino a poco tempo fa per riparare online i file STL, esisteva un servizio offerto dal sito di NetFabb. Ora il servizio rimanda alla pagina 3D Tools di Microsoft 3D Printing.

Per utilizzare il servizio di riparazione dei file è necessario iscriversi alla piattaforma Microsoft. 3D Tools Può riparare, semplificare e convertire i vostri file. Il servizio è realizzato con le API di Windows 10 ed ospitato su Microsoft Azure, la piattaforma di cloud computing della società di Redmond.

Il tool è molto semplice: caricate il vostro file con una dimensione massima di 100 Mb e scegliete se ripararlo, ridurlo o convertirlo. Non avete altre scelte e l’interfaccia è ridotta all’osso. Abbiamo provato a convertire il file danneggiato di Thingiverse: dopo qualche decina di secondi il file è pronto, ma non c’è una preview e il file esportato è in formato 3mf, un nuovo standard per l’addictive manifacturing adottato da Microsoft. Non c’è modo di convertire il file con 3D Tools e non si trova un valido convertitore online. Il file può essere utilizzato solo i programmi di stampa di Microsoft.

 

Microsoft 3D Tools
Il servizio online di Microsoft

MakePrintable

MakePrintable serve per rendere stampabile ogni oggetto che caricherete online. Questa applicazione web in versione beta è molto completa e ben fatta: l’interfaccia è chiara e completa. Dopo aver caricato un file, il pannello principale offre delle opzioni per modificare il livello di ottimizzazione dei poligoni. È possibile impostare la qualità su tre livelli: prototipo, standard e high. La differenza sta nell’accuratezza della riparazione e nella velocità dell’operazione. Se siete preoccupati per la vostra privacy e per la segretezza dei vostri modelli potete attivare un’opzione che cripterà i file e li cancellerà dal server al termine del lavoro. Makeprintable offre sempre una visualizzazione del vostro modello e degli strumenti per spostarlo, ruotarlo e ridimensionarlo. Gli errori presenti nel file sono evidenziati con diversi colori. Al termine della riparazione potete inviare il file a un servizio di stampa, scaricarlo in formato OBJ o STL oppure trasferirlo a un vostro account Box o Google Drive (manca il diffusissimo Dropbox).

 

Software Desktop

Se non vi dispiace installare un software sul vostro computer potete anche valutare programmi come Meshmixer, Netfabb o Emendo.

Meshmixer è un software completamente gratuito offerto da Autodesk. È molto potente ma poco documentato. Ha una funzione per riparare in automatico gli errori dei file ed è possibile anche intervenire a mano sulle mesh, in nodo “chirurgico”.  Per sistemi Windows e Mac.

NetFabb fino a poco tempo fa era prodotto da una società tedesca, ma ora è stato acquisito da Autodesk che offre una versione Trial. Anche questo programma offre degli strumenti di riparazione automatica piuttosto efficienti. La licenza annuale costa 1000 dollari oppure offrono 1 mese a 125 dollari. Per sistemi Windows e Mac.

Emendo è un piccolo tool disponibile solo per Mac. Il programma è molto semplice da utilizzare ed è disponibile in varie versioni. Prezzo: 79 dollari.

 

Meshmixer
Modello in Meshmixer

 

 

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO