Siemens e Stratasys insieme per la fabbrica digitale

Il dimostratore Robotic Composite 3D di Stratasys è portatore di un approccio ibrido per la produzione automatizzata di pezzi compositi che esce dalla mentalità di stampa a strati e consente di ottenere il pieno valore della fabbricazione additiva, da applicare alle strutture composite ad alto valore, rendendole più leggere.

Alla fiera TCT che si terrà a Birmingham il 28 e 29 settembre, Vynce Paradise, Responsabile della produzione avanzata di Siemens Plm Software presenterà la partnership che la società ha avviato con Stratasys in tema di digitalizzazione di fabbrica.

Il manager di Siemens parlerà del ruolo della stampa 3D nel raggiungere la prossima frontiera nella produzione industriale, integrando l'additive manuifacturing per arrivare a una completa digitalizzazione della fabbrica.

E al centro dell'esposizione ci sarà il ruolo dello Stratasys Robotic Composite 3D Demonstrator.

Il  robot offre un nuovo approccio all'additive manufacturing per l'ottimizzazione e la produzione di strutture composite, affrontando mercati chiave come quello aerospaziale e difesa, automotive, sanità.

Secondo i proponenti, questo sistema potrebbe sostituire i metodi di fabbrica tradizionali per applicazioni come utensili compositi per il settore aerospaziale, così come la produzione di strutture di aeromobili finali e parti complesse per il settore automobilistico.

La presentazione di Birmingham sarà una tappa nel processo di integrazione industriale della produzione additiva e fungerà da catalizzatore nella sua adozione come strategia di produzione globale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO