Sensori IoT e stampa 3D creano un dispositivo salvavita

Everynet, azienda partecipata del gruppo Elmec, ha sviluppato in collaborazione con le unità di soccorso tecnico, un dispositivo per il salvataggio tempestivo: un sensore che, grazie all'impiego della tecnologia LoRaWAN e della piattaforma IoT di Everynet, permette di inviare un segnale d’aiuto in situazioni di pericolo anche in luoghi impervi o non coperti dalla rete cellulare.

Con il contributo di Elmec 3D, business unit dedicata all’additive manufacturing, si è passati in pochissimi giorni dalla fase di progetto a quella di prototipazione e test in campo.

Al progetto ha preso parte anche Sapra di Cassano Magnago che ha fornito l’elettronica del device.

Everynet é tra i membri fondatori della LoRa Alliance e provider di connettività Low Power Wide Area, in grado di gestire oggetti connessi anche in luoghi remoti con un consumo basso di energia e fornisce supporto sia tecnologico che di expertise nella realizzazione della copertura di rete LoRa.

Il sensore è stato inserito in un case, disegnato, prototipato e stampato in 3D da Elmec 3D. Il laboratorio di additive manufacturing di Elmec si è occupato di progettare un case leggero e privo di pulsanti meccanici che possano danneggiarsi con il freddo o gli urti. Per ovviare al problema, i tecnici hanno reso morbida, grazie allo spessore sottile di stampa, un’area del dispositivo che può essere premuta per lanciare l’alert.

Il sistema di soccorso è stato testato nel corso di tre progetti.

Uno dei primi test in Italia è stato effettuato, con ottimi risultati, a San Domenico di Varzo (VB). Inquesta località montana piemontese, Everynet ha fornito una minirete di gateway (trasmettitori radio) per la copertura dell’intera area sciistica. Attraverso una dashboard i gestori delle piste possono identificare in modo immediato i segnali emessi dai sensori, localizzando così sciatori e alpinisti in difficoltà.

Un’altra rete di gateway è stata installata anche sul Campo dei Fiori, il massiccio montuoso che domina Varese, meta di amanti del trekking e della natura che possono così avventurarsi nei boschi senza rischi.

Un’altra occasione in cui questa tecnologia ha permesso di salvare una vita è stata il Tor des Géants, gara di trail che si svolge in Valle d’Aosta ogni settembre. Durante questa durissima competizione i partecipanti corrono per giorni e 24 ore al giorno riposando solo per micro intervalli di massimo 20 minuti. Il buio, la stanchezza e il dislivello possono essere molto pericolosi per gli atleti.

Nell’ultima edizione, un colpo di sonno aveva fatto cadere un corridore in un crepaccio. Grazie all’impiego della tecnologia LoRaWAN e alla piattaforma IoT di Everynet è stato possibile ricevere l’allarme in tempi immediati lanciato dall’atleta attraverso il sensore, e individuare la zona impervia in cui era bloccato e intervenire per portarlo velocemente in salvo.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here