Scuola: servono corsi per insegnare la stampa 3D

La stampa 3D desktop sta trasformando il modo con cui a scuola si insegnano le competenze digitali.

Ma l'integrazione della stampa 3D in aula, tuttavia, non è spesso facile. Allo stesso modo lo è trovare dei programmi di studio validi.

Per incoraggiare gli insegnanti che hanno esperienza con la stampa 3D a condividere i loro piani di lezione con gli altri, MakerBot la lanciato il MakerEd Challenge 2.0.

In concreto: gli insegnanti possono pubblicare e trovare i corsi stampa 3D su Thingiverse, completi di finalità e istruzioni.

MakerBot Learning Thingiverse

Iniziativa non nuova per Thingiverse, che aveva già varato un primo MakerEd Project, che ha fruttato 800 corsi.

Il nuovo challenge, che mette in palio due MakerBot Replicator, incoraggia a integrare nei programmi di studio anche altre tecnologie, di vari livelli, come Sphero, Ozobot e financo Solidworks.

Un valido esempio di corso pratico è quello per la creazione di un modello di Empire State Building.

 

 

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

1 COMMENTO

  1. Noi della Ludoteca Archimedea abbiamo tenuto dei corsi di modellazione e stampa 3D, una parte del Curriculum Digitale che abbiamo ideato per le Scuole, durante l’ora di Tecnologia in una scuola media di Legnano (MI).

    I ragazzi sono stati entusiasti di progettare e toccare con mano le proprie idee.

    La ludoteca ha offerto gratuitamente il personale docente e le stampanti.
    Merito alla scuola che ha aderito, ma purtroppo nonostante la gratuita’ non molti istituti si aprono all’innovazione e alla sperimentazione delle nuove materie digitali che costituiranno il futuro dei ragazzi. E non e’ neanche un problema di risorse, visto che , in questo caso, era tutto offerto dalla ludoteca, gratuitamente.

    http://www.archimedea.it/la-stampa-3d-entra-a-scuola-con-la-ludoteca-archimedea/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here