Safilo lancia una collezione di occhiali stampati in 3D

Materialise è partner di Safilo per la nuova collezione Ooxydo primavera-estate 2017, che comprende una capsule collection di montature stampate in 3D, che trasformano gli occhiali in sculture da indossare.

Il lancio dei nuovi occhiali contraddistingue la prima offerta nata dalla partnership tra il fornitore olandese di soluzioni e software per la produzione additiva e il gruppo padovano, che riunisce numerosi marchi, icone nel settore dell’eyewear a livello mondiale.

La nuova capsule collection Oxydo è un’espressione di intenti, per dimostrare non solo le possibilità attuali della produzione additiva, ma la direzione che il settore dell’eyewear potrebbe prendere in futuro.

La capacità della stampa 3D di produrre geometrie complesse e organiche e la leggerezza del design sono stati sfruttati dal settore dell’eyewear per creare montature che impiegano una minore quantità di materiale e donano a chi le indossa un maggiore comfort.

Oxydo porta la leggerezza al di là della funzionalità, utilizzando questa caratteristica per plasmare la visione del futuro. Nascono così montature che si ispirano alla connessione profonda con il mondo dell’arte e trasformano gli occhiali Oxydo in sculture da indossare.

La capsule collection Oxydo 2017 propone un’interpretazione innovativa, contemporanea e sofisticata dell’estetica italiana della moda, combinando le classiche forme rotonde e a occhio di gatto con silhouette ultramoderne, possibili solo grazie alla stampa 3D.

Le strutture stampate in 3D che circondano ogni montatura sono prodotte nello stabilimento di produzione additiva certificata Materialise, che ospita macchine dedicate alla produzione di occhiali. Dopo la produzione in poliammide 12, le sculture indossabili vengono sottoposte in post-produzione al trattamento Materialise Luxura, che consta di vari passaggi e permette di migliorarne l’estetica e le prestazioni.

Per Alireza Parandian, responsabile dei progetti Wearable in Materialise “Il settore eyewear e la produzione additiva hanno costruito un rapporto simbiotico, in cui ognuna delle parti sostiene l’altra nell’innalzare i rispettivi standard e nella sfida costante a superare le aspettative”.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here