Replica della Futuro House stampata in 3D

Nel 1968, l’architetto finlandese Matti Suuronen, creò la Futuro House, una casa interamente in plastica prodotta in serie che ricorda una navicella spaziale.

Nel quadro dell’esposizione Futuro alla Pinacoteca di Arte Moderna di Monaco che festeggia i 50 anni dalla creazione, Konstantin Landuris e il Museo del Design di Monaco di Baviera hanno collaborato con Protolabs, per il lancio di una replica della Casa Futuro nella stratosfera, a 40 km di altezza.

Il progetto di Matti Suuronen

Protolabs aveva già aiutato il Museo del Design nella produzione di modelli personalizzati per illustrare il processo della stampa 3D.

In questo caso Protolabs ha prodotto dei modelli in scala di 14 cm grazie alla tecnologia di stampa 3d industriale, ottenendo così una mini versione capace di illustrare l’importanza e l’accessibilità dell’utilizzo da parte di musei, fondazioni ed esposizioni della stampa 3D.

La tecnologia utilizzata da Protolabs è la SLS, Sinterizzazione Laser Selettiva, mentre il materiale plastico è il PA12.

Lo scorso giugno la replica della Casa Futuro è stata lanciata nella stratosfera grazie ad un pallone aerostatico (pallone sonda) dotato di due telecamere, un rilevatore GPS e satellitare così da poter seguire il percorso.

Come spiega Daniel Cohn, direttore generale di Protolabs per l’Europa Centrale “Con il Museo del Design di Monaco, abbiamo già realizzato vari progetti. La versione in miniatura della Casa Futuro stampata in 3D è un ulteriore passo che mostra quanto la stampa 3D sia una tecnologia potenzialmente illimitata e dal grado innovativo fortissimo”.

La mostra Futuro. A flying saucer in town  si terrà fino al 22 febbraio 2022 alla Pinakothek der Moderne di Monaco di Baviera.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here