Realtà mista per produrre meglio

Comau ha spiegato alla recente Hannover Messe come cloud, machine learning e realtà mista stanno cambiando l'industria, abilitando il monitoraggio da remoto e la manutenzione predittiva e consentendo di ottenere insight strategici, valorizzando i dati della linea di produzione e della supply chain.

Per farlo, l'azienda del Gruppo Fiat Chrysler Automobiles ha mostrato le soluzioni frutto della collaborazione con Microsoft e Iconics, sviluppate per ottimizzare i processi produttivi di aziende di qualsiasi settore industriale e area geografica in termini di efficienza e Total Cost of Ownership.

Facendo leva su dati e insight operativi, rilevati in tempo reale da impianti, prodotti, persone e nel complesso dall’ambiente produttivo, Comau consente alle aziende manifatturiere non solo di incrementare l’efficienza dei macchinari e ridurre le operazioni di manutenzione, ma anche di migliorare le performance degli operatori e la capacità di plasmare le potenzialità delle nuove tecnologie digitali agli obiettivi di incremento di efficienza della produzione.

Il progetto Comau DiWo (Digital Workplace) è supportato dalla piattaforma cloud Microsoft Azure e dalla soluzione per l’Internet of Things Azure IoT Suite, oltre che dal sistema operativo Windows 10, che consentono di utilizzare in sicurezza i dati generati all’interno degli impianti industriali.

Con l’uso combinato delle Universal App di Windows 10 e di soluzioni di Realtà Mista è possibile ridurre i tempi di inattività operativa, incrementare l’efficienza e localizzare più rapidamente i guasti, migliorando in questo modo la collaborazione e il lavoro in team.

Con Microsoft HoloLens, Comau è in grado di controllare il robot Comau Racer3 che utilizzando la tecnologia Iconics Holographic Machine Interface per rendere visibile l’invisibile, manipola componenti di varia natura in diversi ambienti produttivi e può già monitorare da remoto macchinari in fabbrica offrendo ai produttori un nuovo modo di interagire con i dati attraverso gesti naturali e senza utilizzare le mani.

Le funzionalità di Machine Learning e l’Interoperabilità, garantita dal supporto allo standard di comunicazione machine-to-machine OPC-UA, consentono di integrare i dati relativi alla produzione con fonti interne/esterne ottenendo insights di business e valore aggiunto lungo tutta la supply chain. Inoltre gli utenti possono accedere alla soluzione Comau DiWo attraverso qualsiasi device, macchinario, sensore, robot e altro tipo di strumentazione in uso presso l’azienda.

Ad Hannover Messe, Comau ha mostrayo anche come ogni azienda può ricevere una diagnosi di base e avviare un dialogo via chat con un operatore di back-office disponibile a monitorare da remoto il macchinario per risolvere il problema.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here