Protolabs premia con 58mila euro le idee innovative europee

Protolabs ha varato in Europa il Cool Idea Award, un programma di premi annuali da 50mila sterline, pari a 58mila euro per trasformare le idee più innovative in realtà.

Il premio è stato originariamente istituito dall'azienda nel 2011 per gli Stati Uniti e ha avuto un enorme successo nell'aiutare inventori, imprenditori e piccole aziende a lanciare nuovi prodotti innovativi.

Ray Faulkner, uno dei massimi esperti di design e prototipazione di Protolabs, ha dichiarato che "Ogni giorno emergono grandi idee di prodotto, ma troppe di queste idee promettenti vengono scartate perché le risorse per lo sviluppo del prodotto sono scarse. Il nostro premio Cool Idea aiuterà a trasformare questi concetti ispiratori in prodotti reali. Il premio può essere utilizzato per costruire prototipi o anche una prima tiratura di produzione e offre a ingegneri e inventori un'enorme opportunità per mostrare all'industria quanto sia grande la loro idea. Il tipo di cose che intendiamo per 'idea cool' è semplicemente un prodotto che renderebbe la vita un po' migliore, più facile, più sicura, più sana, meno frustrante o più divertente - per individui o comunità".

I premi europei saranno assegnati indipendentemente da quelli americani e saranno suddivisi in quattro sessioni trimestrali per aiutare a sostenere il maggior numero possibile di innovatori.

I periodi di candidatura per il 2019 saranno così suddivisi:

- 1 aprile - 31 maggio
- 1 luglio - 31 agosto
- 1 ottobre - 30 novembre

L'elenco dei giudici per i premi europei sono:
- John Tumelty, ex direttore generale di Protolabs Europe
- Johannes Gartner, proprietario di www.3printr.com e www.3druck.com
- Catherine Moal, caporedattore di Alliancy Le Mag
- Luca Scarcella, giornalista e content editor de La Stampa (giudice ad interim per il secondo trimestre 2019)

Clicca qui per partecipare al premio

Tra i vincitori delle passate edizioni c'è anche un’azienda italiana, 2045 Tech, che ha vinto la quarta edizione del premio con Floome, il primo etilometro per smartphone attendibile e utilizzabile da tutti, in tutto il mondo. “

Come hanno spiegato in una nota di Protolabs Fabio Penzo e Marco Barbetta, fondatori dell’azienda. "Il premio consisteva nella realizzazione e fornitura di mille pezzi dei sette diversi componenti che formano Floome, oltre alla consulenza sui migliori materiali da utilizzare e sulla meccanica dei pezzi. Devo dire ancora grazie perché senza Proto Labs non avremmo potuto presentare Floome come prodotto finito già in produzione (e non un suo prototipo) al primo Angel Investor che ci ha permesso di finanziare il primo anno di attività, guadagnando inoltre almeno 4 mesi sul time to market del prodotto rispetto allo stampaggio a iniezione tradizionale”.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here