Proto Labs ora stampa anche in Lsr

Proto Labs ha aggiunto la gomma siliconica liquida di grado ottico (LSR, Liquid Silicon Rubber) ai materiali per lo stampaggio a iniezione.

Il silicone scelto dal fornitore di prototipi in tempi rapidi e tirature in volumi ridotti è trasparente, estremamente flessibile ed è in grado di sostituire il vetro in molte applicazioni.

Come materiale termoindurente offre vari benefici nella produzione di componenti e prodotti in via di sviluppo all’interno dell’industria illuminotecnica.

Non scolora e non perde la trasparenza con il passare del tempo o con l’esposizione al calore o ai raggi ultravioletti; è più leggero del vetro e della maggior parte degli altri materiali termoplastici.

Tra i tanti vantaggi evidenziati da Proto Labs ci sono anche la resistenza alle graffiature e alle sollecitazioni meccaniche.

Come spiega Jeff Schipper, product manager di Proto Labs della divisione LSR  in una nota, «uno degli aspetti più interessanti che il silicone liquido di grado ottico presenta è la sua capacità di ridurre il peso economico dei materiali all’interno del costo del prodotto finito. In una applicazione per l’illuminazione, per esempio, la lente ed il sigillo si compongono tradizionalmente di due parti: con il silicone liquido di grado ottico, è possibile unire le due componenti in un’unica parte, riducendo così i costi di gestione e magazzino».

Proto Labs sarà presente a Mecspe dal 17 al 19 marzo a Parma, dove in aggiunta ai tradizionali servizi di stampaggio ad iniezione, fresatura a controllo numerico e il nuovo servizio di fabbricazione additiva, presenterà alcuni prototipi prodotti con il nuovo materiale.

LASCIA UN COMMENTO