Per Thingiverse la stampa 3D ha bisogno di App

MakerBot ha annunciato un nuovo programma per gli sviluppatori di Thingiverse che consente agli sviluppatori di aggiungere funzionalità e servizi alla grande comunità di stampa 3D in tutto il mondo.

La casa di Brooklyn, infatti, ritiene che il futuro della stampa 3D sarà definito dalla disponibilità di nuove applicazioni. Allo scopo il nuovo Developer Program include Thing App Api (Application programming interface), che consentono agli sviluppatori di creare applicazioni e servizi che appaiono direttamente in una pagina Thing, acquisti in app e suggerimenti, così come un nuovo portale per gli sviluppatori Thingiverse.

Thingiverse Apps

Nuove API
Le attuali API di Thingiverse consentono di creare applicazioni per altre piattaforme, come smartphone o tablet, che accedono a dati e pubblicano direttamente su Thingiverse. Il nuovo programma per sviluppatori Thingiverse aggiunge le Thing App Api, che estendono le funzionalità consentendo agli sviluppatori di creare applicazioni che appaiono direttamente su una Thing page, in tre categorie: applicazioni che forniscono servizi di stampa, applicazioni di personalizzazione che consentono agli utenti di personalizzare una cosa, e gli strumenti per analizzare, correggere o modificare una cosa.
I progettisti continueranno a controllare la distribuzione e l'utilizzo dei loro contenuti. Thing App rispetterà anchei termini delle licenze Creative Commons che i progettisti ceglieranno.

Acquisti In App
Gli acquisti in app consentono agli sviluppatori di far pagare per servizi che offrono nella loro app e ai progettisti di ricevere una quota di questi pagamenti attraverso tip. Gli acquisti in app e i tip saranno disponibili per le cose che sono rilasciate sotto licenza Creative Commons che permette per uso commerciale. Per gestire i tip i progettisti devono semplicemente connettere il proprio conto PayPal a Thingiverse.

Sito per gli sviluppatori
MakerBot sta anche lanciando un nuovo sito per gli sviluppatori per fornire la documentazione, le risorse, e l'iscrizione. Il Developer Portal include le istruzioni su come sviluppare applicazioni per Thingiverse, come presentare le applicazioni di MakerBot, e una nuova sandbox che permette agli sviluppatori di testare le applicazioni. Il sito per gli sviluppatori illustra anche le linee guida e consente agli sviluppatori di gestire le applicazioni e visualizzare analisi, come ad esempio l'utilizzo di app, viste, numeri di download, e pagamenti.

3DHubs 2016

Già nuove Thingiverse Apps
La rete mondiale di servizi di stampa 3DHubs lancia la prima app per Thingiverse crata utilizzando le nuove API. L'App integrata aggiunge un pulsante "Stampa" per i disegni presenti su Thingiverse e rilasciati sotto una licenza Creative Commons che permette per uso commerciale. Questo permette agli utenti di stampare direttamente in 3D l'oggetto scelto, nella stampante della rete 3D Hubs più vicina. Una volta che gli acquirenti sono in fase di checkout da 3DHubs, possono mandare un tip al progettista Thingiverse che ha creato il file.

Un'altra nuova applicazione è MakePrintable di Mixed Dimensions, una app per la riparazione di mesh basata su cloud che analizza, convalida e corregge gli errori più comuni che possono verificarsi quando si prepara un file di per la stampa.

CONDIVIDI

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here