Paragon stampa con Carbon per il mercato britannico

Paragon Rapid Technologies ha collaborato con gli esperti di Carbon per introdurre la sua tecnologia di di additive manufacturing nel mercato britannico.

L'aggiunta della tecnologia proprietaria Digital Light Synthesis (DLS) di Carbon va a completare l'impianto di stampa 3D di Paragon, che così migliora le sue capacità di produzione additiva per fornire componenti per l'impiego finale utiizzando un'ampia gamma di materiali di qualità ingegneristica.

A differenza dei tradizionali sistemi di stampa 3D, la tecnologia DLS di Carbon gestisce un gradiente liquido utilizzando luce e ossigeno per creare parti robuste con proprietà meccaniche e finitura superficiale che ricalcano quelle tradizionalmente ottenute nel comparto meccanico con le plastiche stampate a iniezione.

La tecnologia di Carbon consente la produzione di 100 o addirittura anche 1000 pezzi, molto rapidamente e senza bisogno di utensili.

Con investimenti da parte di istituzioni finanziarie globali, partner industriali strategici, organizzazioni basate su valori e società di capitali di rischio, il mondo della produzione 3D ha compiuto un altro passo significativo verso la produzione digitale di massa.

In qualità di primo e unico partner di produzione per il Regno Unito di Carbon, Paragon ha presentato con successo la tecnologia in occasione dell'evento TCT dello scorso settembre.

Le applicazioni della tecnologia DLS vanno dagli strumenti chirurgici per ortopedia, alle custodie dei dispositivi di sicurezza e ai componenti automobilistici.

"Il mercato sta aspettando una soluzione leader nella produzione additiva ,per superare i limiti attuali che combina materiali ingegnerizzati, efficienza, velocità e definizione della costruzione - ha dichiarato Phil Adamson, Managing Director di Paragon - e riteniamo che la tecnologia Carbon lo faccia al meglio. La DLS sta cambiando le regole del gioco per l'industria, perché i nostri clienti possono passare dalla progettazione alla produzione con un unica tecnologia, che riduce significativamente i costi di sviluppo ed elimina i requisiti di lavorazione. Accanto ad un ambizioso programma di materiali, offre una reale scalabilità per una produzione in lotti di grandi volumi".

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here