Nike corre con la stampa 3D di HP

Non poteva che attirare anche Nike il claim utilizzato da HP nel presentare le nuove Jet Fusion pensate per il mondo della prototipazione e della produzione e destinate a scompigliare le carte nel mercato delle soluzioni “disruptive” per il manufaturing: “Dieci volte più veloci a metà del costo”.

L'obiettivo dell'ingressop del colosso americano nel settore della stampa 3D è infatti sempre più chiaro: offrire un flusso di lavoro semplificato e una radicale riduzione dei costi per la prototipazione, anche grazie alle partnership strategiche e di co-sviluppo strette, tra gli altri, con produttori del calibro di Johnson & Johnson, Siemens e Shapeways.

Con Nike è nata una partnership che vedrà impegnato il brand sportivo nell’utilizzo della stampa 3D di HP per la creazione di prototipi di design con una velocità e a un costo inimmaginabili prima d’ora.

Pare saperlo bene il produttore mondiale di accessori e abbigliamento sportivo che, già da tre anni utilizza la stampa 3D e la tecnologia SLS per la produzione di attrezzature da calcio, insieme a una serie di altri oggetti e sacche da viaggio.
Nike_duffel bags
Ora, con HP, l’obiettivo è accelerare e scalare le capacità attuali per supportare al meglio gli atleti nel raggiungere il proprio pieno potenziale sportivo.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here