Nascent Objects vince con i circuiti stampati in 3D

Nascent Objects ha presentato la propria piattaforma di sviluppo per prodotti e oggetti alla Solid Con 2015 ed è risultata uno dei vincitori del concorso riservato alle startup. SolidCon è un convegno sull' Internet of Things (IoT) organizzato da O'Reilly Media e che si è svolto quest'anno in America, a Fort Mason, nei pressi San Francisco (a ottobre si terrà la versione europea in Olanda). Vi partecipano fornitori di punta dell'industria It e IoT. come Autodesk e Intel. E trenta startup selezionate da O'Reilly hanno gareggiato con proposte innovative.

Nascent Objects si è fatta portatrice di una piattaforma per ridurre i tempi di sviluppo di un prodotto da mesi a giorni utilizzando l'elettronica modulare e di un processo, integrato, per inserire circuiti stampati negli oggetti che vengono creati in 3D utilizzando stampanti di Stratasys, 3D Systems ed EnvisionTec.

Nell'idea della società diretta da Baback Elmieh, con questa piattaforma i consumatori beneficerebbero della possibilità passare i moduli da un prodotto all'altro, risparmiando fino al 50% sul costo di acquisto di nuovi dispositivi intelligenti, come le telecamere di sicurezza intelligenti o i tracker per le attività fitness.

Nascent Obiects ha lanciato la piattaforma insieme a una serie di prodotti realizzati con la propria tecnologia.

Il primo è H2SHOW, un monitor intelligente per il controllo dell'acqua, da utilizzare in zone caratterizzate dalla siccità, come la California.

Con H2SHOW gli utenti possono impostare un consumo di acqua impostando gli obiettivi fissati dalla loro municipalità. Poi debbono posizionare il dispositivo nei pressi di un rubinetto o una doccia in cui viene rilevato l'utilizzo di acqua. Lo strumento visualizza il quantitativo rimanente per quel punto di utilizzo.

H2SHOW è già disponibile su prenotazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here