Missione su Marte per la stampa 3D

Il Centro Aerospaziale tedesco (Das Deutsche Zentrum für Luft- und Raumfahrt eV) utilizza la tecnologia di stampa 3D FDM di Stratasys per la produzione di un prototipo funzionante di TransRoPorter (TRP) destinato a una missione su Marte.

TransRoPorter, costruito presso l'Istituto per la Robotica e la Meccatronica (Institut für Robotik und Mechatronik), è un robot di esplorazione progettato per voli senza equipaggio su Marte e impostato per il lancio nel giro di quattro o cinque anni.

Per esplorare con precisione Marte con un robot, il design e la funzionalità sono fattori chiave per raggiungere gli obiettivi della missione.

Utilizzando una stampante 3D Stratasys Fortus 900mc, il team di ricerca ha stampato in 3D un prototipo funzionante, riducendo significativamente i tempi di produzione rispetto ai metodi tradizionali. Ciò consente alla squadra di verificare la progettazione e la funzionalità del robot in condizioni estreme simulate in anticipo.

Kaj Fuehrer, responsabile della tecnologia del sistema di costruzione South (Leiter Systemhaus Technik Süd), sta sviluppando e collaudando il prototipo stampato in 3D insieme ai colleghi Stefano Seriani e Armin Wedler.

Com'è fatto il robot per Marte

Il TransRoPorter è costituito da due componenti: il TRP Rover-Unit, realizzato per navigare in terreno non strutturato, e il Modulo Payload, che trasporta pezzi di ricambio, tecnologia di comunicazione e strumenti scientifici.

Per garantire funzionalità e praticità del prototipo stampato 3D è necessario fare test rigorosi.

Nello sviluppo del prototipo per Marte è essenziale che le parti si adattino alla progettazione, alle specifiche esatte e che abbiano proprietà del materiale specifiche.

Per Fuehrer era chiaro che un prototipo fatto di metallo sarebbe stato troppo costoso e complesso nella produzione. Pertanto il team ha deciso per un prototipo stampato in 3D, che non solo viene prodotto più velocemente, ma anche con minori costi associati.

Oltre al risparmio di tempo e costi, la funzionalità del prototipo è stata fondamentale per il  Fuehrer e il team.
Utilizzando la stampante Fortus900mc il team di ricerca sta stampando in 3D grandi parti con materiali termoplastici. Il materiale ASA è stato ideale per testare il prototipo di TransRoPorter, consentendo di produrre una scatola abbastanza forte per contenere tutta la tecnologia in sicurezza. Stefano Seriani, in una nota rileva che anche la stabilità del materiale ASA ha giocato un ruolo importante per eseguire in tutti i test e resistere.

Secondo Fuehrer la stampa 3D supporta anche altri obiettivi strategici: "Una nuova tecnologia porta a nuovi processi di pensiero. Molti colleghi stanno già pensando in 3D e stanno impegnandosi a usare la produzione additiva in altri progetti".

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here