Mimaki pronta a rilasciare la propria stampante 3D

Mimaki si è presentata all’edizione di Fespa 2017 con numerose novità in anteprima assoluta e infinite possibilità applicative, il tutto in due aree espositive, una dedicata alle soluzioni per Sign & Graphics e Industrial; l’altra ai sistemi per il textile printing.

Dare to print different” è stato il tema scelto da Mimaki per il più importante palcoscenico europeo, dove confrontarsi con professionisti proveniente da tutto il mondo. Non un semplice claim, ma una promessa mantenuta: la versatilità, la produttività e l’avanguardia delle soluzioni Mimaki danno vita ad applicazioni oggi realizzabili con efficienza e qualità di stampa eccellente.

È stata introdotta la nuova stampante 3D – Mimaki 3DUJ-P, la cui commercializzazione è prevista entro la fine dell’anno.

Basata sulla tecnologia a getto d’inchiostro UV, si tratta di una stampante 3D in grado di lavorare in quadricromia, realizzando oggetti con un’eccezionale definizione dei dettagli in oltre 10 milioni di combinazioni cromatiche. Il tutto spaziando dai quaderni alle scarpe, dal fashion all’home decor.

Stampa 3D di grande formato in quadricromia

«Siamo particolarmente soddisfatti dell'interesse dei partecipanti alla dimostrazione tecnologica della nostra stampante 3D, la Mimaki 3DUJ-P» - ha detto Ronald van den Broek, Sales Manager di Mimaki Europe. Basata della tecnologia a getto d'inchiostro UV Mimaki, la 3DUJ-P offre modellazione ad alta definizione con una dimensione massima di 500x500x300 mm.

È la prima soluzione di modellazione a colori a colori e supporta fino a 10 milioni di colori diversi con la capacità di raggiungere l'84% della gamma di colori FOGRA39L con stampa ad alta definizione. La 3DUJ-P, che include anche inchiostro trasparente e un materiale di supporto solubile in acqua che può essere semplicemente lavato via.

Stampante tessile

Altra protagonista al Fespa 2017 è stata la stampante tessile ad alta produttività Tiger-1800B, esposta nell’inedita versione con inchiostro a sublimazione.

Proprio durante la manifestazione è stata siglata la prima installazione che avverrà a breve presso l’azienda tessile spagnola Estampados Hermanos di Perez di Mataró. Ma non è l’unico successo per il textile printing firmato Mimaki.

I sistemi per la stampa diretta su tessuto Tx300P-1800 e Tx300P-1800B si sono aggiudicati il riconoscimento di “Migliore stampante tessile sotto i 100 m²/ora”.

Dotate di tecnologia ibrida che consente l’impiego di inchiostri sia a pigmento sia sublimatici, senza la necessità di sostituire il sistema di erogazione, garantiscono un incremento della produttività e della flessibilità, ottimizzandone le prestazioni e i tempi di realizzazione anche di campionature, basse tirature e prodotti personalizzati.

Altro riconoscimento a Mimaki UJF-MkII quale “Migliore stampante di oggetti”. Un successo che ha abbracciato tutta la tecnologia che vede l’azienda leader in settori che vanno dalla cartellonista alla grafica, dal tessile al promozionale, oggi anche 3D, fino ai diversi settori industriali.

Mimaki è proposta in Italia da Bompan.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here