La stampa 3D è nativa in Photoshop

Un modello 3D in formato .stl aperto direttamente con Photoshop CC, liberamente modificabile e inviabile con un singolo comando alla stampante 3D locale o a un servizio online di stampa 3D. Sulla destra il menu che consente di scegliere i materiali di stampa.

Le novità 3D dell'ultima versione del programma di Adobe - Photoshop CC integra potente funzioni per la gestione e la stampa additiva.

Un modello 3D in formato .stl aperto direttamente con Photoshop CC, liberamente modificabile e inviabile con un singolo comando alla stampante 3D locale o a un servizio online di stampa 3D. Sulla destra il menu che consente di scegliere i materiali di stampa.
Un modello 3D in formato .stl aperto direttamente con Photoshop CC, liberamente modificabile e inviabile con un singolo comando alla stampante 3D locale o a un servizio online di stampa 3D. Sulla destra il menu che consente di scegliere i materiali di stampa.

Adobe ha il grande merito di saper spesso guardare avanti e una delle più recenti manifestazioni della sua capacità di cogliere i trend la troviamo nel primo aggiornamento del 2014 di Photoshop CC che ora integra tutta una serie di funzioni per la stampa 3D, dall’importazione di modelli alla stampa diretta su un dispositivo locale o tramite service di stampa online. Chi ha sottoscritto un abbonamento annuale a Photoshop CC (Creative Cloud) ha già ottenuto automaticamente l’aggiornamento alle nuove funzionalità del popolare programma per l’elaborazione delle immagini. Anzi, forse oggi dovremmo dire del “popolare programma per l’elaborazione delle immagini e per la gestione e la stampa di oggetti 3D”, visto che la nuova release integra comandi specifici per creare acquisire, gestire e modificare file 3D e di fabbricare oggetti tridimensionali mediante stampanti 3D connesse direttamente al computer o tramite service online. Nel primo caso la procedura è immediata, dal momento che il supporto è nativo già per diversi modelli di stampanti 3D, quali 3D System Cube, MakerBot Replicator 2, MakerBot Replicator 2X, Mcor Iris e ZCorp. Nel secondo caso, per chi non ha ancora “sulla scrivania” una stampante 3D, è altrettanto facile: basta scegliere un provider online, come ad esempio Shapeways, e scegliere la funzione di stampa. Nelle schermate successive, tramite connessione con il service, basterà inviare il file, scegliere il materiale di stampa e approvare il prezzo per vedersi poi recapitare a casa il frutto della propria progettazione. Il tutto in maniera semplice e intuitiva. La terza opzione è quella di salvare il progetto per la stampa successiva su un qualsiasi dispositivo 3D.

Il nuovo menu di Photoshop CC con le funzioni di stampa 3D.
Il nuovo menu di Photoshop CC con le funzioni di stampa 3D.

Dalla creazione alla stampa

L’ultima versione di Photoshop CC consente quindi di lavorare su progetti 3D finalizzati alla stampa. Gli strumenti disponibili permettono sia di importare un file .stl, che è lo standard della stampa 3D, sia di progettare direttamente un prototipo con i suoi consueti strumenti per la modellazione 3D. Dal menu principale 3D, che si trova appena prima della voce “Visualizza” sulle copie autorizzate di Photoshop (non è quasi mai presente su quelle attivate con una procedura illegale), si possono notare già le nuove voci relative alla stampa tridimensionale, come ad esempio “Unifica scena per stampa 3D”, “Impostazioni stampa 3D”, “Stampa 3D” e così via. Tutte le principali funzioni si vedono a colpo d’occhio selezionando lo spazio di lavoro 3D, dal quale si può scegliere dove e come stampare. «Le nuove funzionalità 3D di Photoshop CC - afferma Matteo Oriani, Solutions Consultant Digital Media di Adobe Systems Italia - soddisfano l’esigenza di lavorare facilmente su modelli da stampare in 3D. Prima di oggi c’era un divario tra i contenuti prodotti dagli strumenti per la modellazione in 3D e ciò che le stampanti 3D necessitavano per offrire risultati di alta qualità. Da adesso, semplicemente cliccando “Stampa 3D” in Photoshop CC, i professionisti della creatività possono dare vita ai propri progetti 3D». Photoshop CC supporta anche l’ampia gamma di materiali di alta qualità - quali ceramiche, metalli e “sandstone” colorato - disponibili su Shapeways, la community e negozio online di stampa 3D. Inoltre, gli utenti di Photoshop possono ora caricare direttamente i propri modelli 3D sul servizio 3D Sketchfab e integrarli nel proprio profilo Behance utilizzando il visualizzatore 3D interattivo di Sketchfab.

Matteo Oriani, Solutions Consultant Digital Media di Adobe Systems Italia.
Matteo Oriani, Solutions Consultant Digital Media di Adobe Systems Italia.

 

 

© Tecniche Nuove

LASCIA UN COMMENTO