La smart home al centro dell’hackathon di MakerBot

Thingiverse, la comunità di disegni per la stampa 3D di MakerBot, e FirstBuild GE Appliances hanno attribuito i premi del loro terzo hackaton presso il quartier generale di MakerBot a Brooklyn.

Inventori, insegnanti, studenti e appassionati di stampa 3D hanno lavorato durante il fine settimana del 13 e 14 giugno sul tema "think inside the icebox", letteralmente "pensa a quello che può accadere dentro la ghiacciaia" per sviluppare dispositivi connessi e prototipi in stampa 3D per il frigorifero connesso di FirstBuild, ChillHub.

Il premio dell'hackaton era una stampante MakerBot Replicator e due bobine di filamento per ogni membro del team vincente. Sono andati alla squadra guidata da Bryan Berger di NY Hackathons, con il progetto Food Share, una soluzione per visualizzare e condividere il cibo presente nel proprio frigorifero con i vicini. Il team ha stampato in 3D un cesto di cibo e un contenitore per uova con incorporati sensori per rilevare la freschezza, da collocare all'interno del frigorifero. I sensori incorporati e una videocamera sono collegati a ChillHub e passano le informazioni a un sito web dove gli utenti possono impostare un profilo e vedere i prodotti alimentari condivisibili con i vicini.

Al secondo posto si è classificato il Frigorifero di Pavlov, una scatola chiusa contenente snack o altri cibi che può essere aperta solo una volta completata una serie di compiti. Il sistema è progettato per incentivare comportamenti positivi, come una dieta o il completamento di un allenamento. Il sistema dovrebbe essere collegato a dispositivi indossabili che si aprono automaticamente quando gli obiettivi vengono raggiunti. Il team stampato in 3D la scatola e vi ha integrato un motore collegato al ChillHub in Wi-Fi.

Al terzo posto si è classificato il Farma Frigo, una scatola che organizza e gestisce il corretto dosaggio del farmaco, basandosi su dati impostati da un medico. Il farmaco è posto in contenitori chiusi, posti dentro frigorifero, fino al giorno e l'ora in cui deve essere somministrato: a quel punto il contenitore si sblocca. Un medico è in grado di controlalre il box di stoccaggio attraverso il frigorifero in Wi-Fi. Il team lo ha creato con parti stampate in 3D e ha utilizzato un Raspberry Pi per il controllo della serratura.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here