Kentstrapper porta a MECSPE la stampa 3D professionale

La prima novità che Kentstrapper porta al MECSPE 2019 (Padiglione 6, Stand K07) è il nuovo sistema Filament Guardian Pro a doppio estrusore, capace di concludere la stampa anche in caso di guasti all’estrusore.

L’attuale sistema Filament Guardian Pro implementato nella Mavis utilizza il sensore DAV per verificare non soltanto se il filamento è presente ma anche se l’estrusore stia correttamente trainando il filamento stesso. Se si verifica un’anomalia, la stampante interviene mettendo in pausa il processo di stampa e permettendo all’operatore di riprendere la stampa in un secondo momento.

Filament Guardian Pro nella versione doppio estrusore è capace di riconoscere una anomalia di stampa e fermare la stampa, ed è capace attivare automaticamente il secondo estrusore per completare la lavorazione in corso, senza l’intervento di alcun operatore.

Altra novità di Kentstrapper a MECSPE è la nuova versione della stampante 3D professionale grande formato Mavis.

La Mavis ha un volume di stampa di 400 x 400 x 700 millimetri, per cui risulta davvero un’ammiraglia per le cartesiane con camera chiusa. Tuttavia per alcune applicazioni il suo volume di stampa è davvero sovradimensionato. Per far fronte alle richieste di mercato quindi abbiamo aggiunto la versione Junior che pur mantenendo le generose dimensioni del piatto, riduce l‘altezza stampabile a 400 mm.

La Mavis Junior può essere dotata di tutti gli accessori disponibili per la Mavis di grande formato. Mavis e Mavis Junior inoltre ricevono un’aggiornamento dell’interfaccia di controllo, che diventa ancora più semplice e intuitiva, mantenendo le caratteristiche touch di sempre.

Kentstrapper ha aggiunto nuove funzionalità alla stampante 3D a resina Aura.
La nuova versione impiega due pattini e una vite a ricircolo di sfera per movimentare l’asse Z incrementando quindi la qualità di stampa.
Arriva il sistema di riscaldamento per la camera di stampa dell’Aura. Questo nuovo sistema consente di scaldare la resina e ottenere una vera e propria stampa a camera riscaldata.
La camera riscaldata, fa osservare Kentstrapper, consente di stampare resine particolari, garantendo un migliore adesione della stampa.
Secondo vantaggio per Kentstrapper è la possibilità di aumentare la velocità di stampa: con la resina riscaldata si può stampare più velocemente poiché aumenta la fluidità della resina stessa.
La stampante 3D Aura viene dotata di una porta USB che permette di leggere i file presenti su una pen drive e avviarne la stampa.

La società fiorentina ha dotato la stampante 3D Aura di un display touch screen a colori che mostra tutte le informazioni utili sulla stampante e sullo stato di avanzamento del lavoro e permette un utilizzo più comodo della stampante stessa.

L’Aura viene dotata di un nuovo software di slicing. Partendo dal software Creation Workshop abbiamo sviluppato una nostra versione, dotata di un nuova interfaccia e nuove funzionalità derivanti dai feedback ricevuti dai nostri clienti. Il nuovo slicer verrà rilsciato su GitHub e sarà quindi utilizzabile nel corso del 2019.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here