Kanèsis, parte il crowdfunding

Kanèsis, la startup siciliana impegnata nella ricerca, sviluppo e produzione di nuovi bio compositi termoplastici di origine naturale, lancerà la sua campagna di crowdfunding il 17 maggio sulla piattaforma Indiegogo.

Dopo aver brevettato il primo bio composito per la stampa 3D, chiamato HempBioPlastic (HBP) derivato dal riutilizzo degli scarti di lavorazione della canapa industriale, Kanèsis è pronta a debuttare sul mercato.

L'HBP , sostiene Kanèsis, è risultato essere meccanicamente più prestante rispetto ad altre bio plastiche ed esteticamente più pregevole, con venature che ricordano il legno.

HBP Kanesis

E sebbene una delle prime applicazioni sia l’estrusione di filamenti speciali per stampanti 3D FDM, il materiale può essere utilizzato in svariati settori dei termoplasti, lasciando spazio ad altri sviluppi.

I due fondatori della startup, Giovanni Milazzo e Antonio Caruso, affidano a una nota le motivazioni della scelta di rivolgersi al crowdfunding, «che consente di conservare la nostra peculiarità e indipendenza, fattori che non intendiamo trascurare in questa fase di crescita. Crediamo in un futuro in cui i materiali ecosostenibili possano sostituire quelli di derivazione petrolchimica, ma ogni grande cambiamento proviene dal basso e la nostra campagna si inserisce in questo orizzonte. Non si tratta solo di una raccolta fondi ma anche di un’opera di sensibilizzazione».

 

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here