Iperammortamento: 3DP fa luce sui conti

In materia di iperammortamento al 250% dei beni produttivi acquistati nell'ottica di Industria 4.0 in base all'ultima Legge di Stabilità, il prospetto esemplificativo che offre 3DP tramite il proprio sito è forse il più immediato che si possa attualmente trovare in rete.

La società comasca rappresenta un esempio di calcolo triennale sulla base delle stampanti 3D professionali che distribiuisce sul mercato italiano, LeapFrog e Zortrax, ipotizzando un costo medio di acquisto di 5mila euro più una dotazione standard di accessori, che porta l'investimento complessivo a 6mila euro.

Il costo totale per la stampante 3D viene ingigantito del 250% e ripartito in quattro quote di ammortamento.

Dall'esempio di 3DP risulta quindi un recupero fiscale finale di 5.700 euro. Il che significa che al termine del periodo di ammortamento fiscale il costo (non la spesa) effettivamente sostenuto dall'azienda per finanziare l'innovazione con una stampante 3D sarà stato di 300 euro.

3DP iperammortamento

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here