IoT per progettare con dati reali: un webinar ci spiega come

Con IoT, i progettisti meccanici hanno l’opportunità di raggiungere livelli di approfondimento sui prodotti che prima erano impossibili.

I dispositivi abilitati IoT, infatti, possono comunicare i dati sull’utilizzo ai progettisti rendendoli in grado di monitorare il funzionamento sul campo, individuare le aree potenzialmente problematiche e le funzioni non utilizzate. Una risorsa di inestimabile valore per ottimizzare i processi decisionali in merito al miglioramento e all’aggiornamento dei prodotti, incrementando la competitività rispetto alla concorrenza.

Progettare con dati reali, senza supposizioni

Martedì 12 settembre alle ore 11.00 un appuntamento da non perdere: il webinar gratuito tenuto da PTC per spiegare come sia possibile sviluppare un prodotto con un modello digitale 3D completato dai dati reali catturati dal prodotto fisico sul campo e non più basato solo su ipotesi, stime e previsioni.

Cliccare QUI per iscriversi al webinar

Al centro della scena ci sarà Creo Product Insight, la soluzione che consente di sfruttare l’IoT e sostituire stime, presupposti e previsioni di progettazione con fatti reali. Il software permette di raccogliere i dati dai prodotti in azione sul campo nel mondo reale e riportarli nel modello CAD digitale con l’uso di sensori virtuali.

Ciò consente di creare soluzioni più “intelligenti” e condurre analisi di tendenza per progettare nuove generazioni di prodotti. Infine, Creo Product Insight è pienamente integrato con ThingWorx, la piattaforma Industrial IoT leader nel mondo, rendendo più facile la raccolta e lacondivisione dei dati di feedback sull’utilizzo del prodotto.

Durante il webinar scoprirete come:

  • Validare i requisiti di progettazione sostituendo le ipotesi con dati reali
  • Creare una nuova generazione di prodotti e migliorare la qualità dei prodotti esistenti individuando e correggendo i difetti di progettazione
  • Evitare di estremizzare le prestazioni di un prodotto se un mercato non lo richiede
  • Evitare di progettare prodotti troppo robusti o troppo fragili per l’utilizzo reale
  • Ottimizzare la quantità e la posizione dei sensori per migliorarne la qualità del dato
  • Raccogliere i dati critici per l’ottimizzazione dei prodotti
  • Identificare opportunità di business per nuovi prodotti, funzionalità o estensioni del prodotto
  • Produrre riducendo sensibilmente il numero di prototipi fisici

Il webinar è gratuito, ci si iscrive QUI

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here