IntendiMe, un bracciale e una App per chi non sente

Si estrinseca con il claim “let the sound touch you” il cuore di IntendiMe (http://www.intendi.me/), innovativo sistema al servizio delle persone con deficit uditivo capace di rilevare ogni suono e avvisare l’utente cui è richiesto di indossare un apposito bracciale.

Dalle vibrazioni ricevute su quest’ultimo gli utenti vengono letteralmente avvisati dei rumori della vita quotidiana, come il forno che suona al termine del tempo di cottura prestabilito o il citofono di casa che informa della presenza di qualcuno alla porta.

Il tutto è reso possibile da una placchetta posizionata sulle sorgenti sonore, in grado di rilevare tutti i suoni della casa e avvisare l'utente direttamente sul bracciale IntendiMe, facendolo vibrare e illuminare.

Attraverso l’apposita App mobile è, poi, possibile nominare ogni fonte sonora come si preferisce e regolare l’intensità di luminosità e vibrazione.

Messo a punto da Alessandra Farris, Giorgia Ambu, Antonio Pinese, Riccardo Arciulo, Leonardo Buffetti, IntendiMe nasce dall’esperienza diretta e dalle specifiche competenze dei suoi ideatori ed è tra i finalisti di MaketoCare, che decreterà a Roma il vincitore la prossima settimana.

 

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO