Industria 4.0 e stampanti 3D professionali: perché investire oggi

Verso Industria 4.0

Siamo nel bel mezzo di quello che potrebbe rappresentare la quarta rivoluzione industriale, un cambiamento così radicale e significativo da prendere il nome di Industria 4.0.

Questo quarto stravolgimento nel settore manifatturiero a cui stiamo assistendo prenderà ciò che è stato avviato durante la terza rivoluzione, quando computer e automazione sono prepotentemente entrati nella vita di ogni persona, e lo migliorerà con sistemi sempre più intelligenti e autonomi, connessi e comunicanti tra loro per prendere decisioni in modo definitivo senza più necessitare di un coinvolgimento umano.

Anche se spesso la definizione Industria 4.0 viene considerata semplicemente una buzzword del marketing, nella manifattura si stanno verificando cambiamenti che non passeranno inosservati.

Questo nuovo assetto che sta prendendo l’industria manifatturiera è reso possibile da una combinazione di sistemi cyber fisici, Smart Factory, Internet of Things e Internet of Systems.
Come risultato del supporto di macchine intelligenti che diventano sempre più intelligenti avendo accesso a una quantità sempre maggiore di dati, le nostre fabbriche diventeranno più efficienti, più produttive e meno dispendiose.

Sebbene ancora oggi alcune organizzazioni tendano a non accettare l’influsso positivo che l’Industria 4.0 ha sul business, forse perché faticano a trovare competenze e conoscenze utili per sfruttarlo al meglio ottimizzando le loro produzioni e processi interni, molte altre stanno già implementando grossi cambiamenti e si preparano per un imminente futuro in cui macchine intelligenti miglioreranno il loro business.

Stampanti 3D professionali per Industria 4.0

Una delle tecnologie che può essere inserita in azienda con una visione 4.0 è la produzione additiva, o stampa 3D. Questa tecnologia è stata migliorata enormemente durante l’ultimo decennio ed è stata implementata fino a raggiungere livelli un tempo inimmaginabili.

La stampa 3D ha infatti progredito in pochi anni passando dall'esclusivo utilizzo per la prototipazione alla produzione effettiva. Il team di ingegneri e designer di Elmec 3D può aiutarti nella scelta della soluzione più adatta al tuo business con una consulenza personalizzata.

Le stampanti 3D industriali Hp, Multi Jet Fusion 4200 e Jet Fusion 500/300, ad oggi sono uno dei migliori esempi di macchine per l’additive manufacturing che consentono una completa trasformazione dell’azienda in Industria 4.0. Grazie a queste stampanti è possibile riprodurre pezzi con proprietà fisiche e funzionali controllabili in ciascun punto del pezzo. La tecnologia HP di stampa tridimensionale accelera l'adozione della produzione 3D in numerosi settori e applicazioni, tra cui quello delle aziende manifatturiere. Punto di forza sono le sue doti di velocità, qualità e forza e le sue funzionalità e caratteristiche innovative, dal volume di stampa della 4200 al full color della 500/300.

Grazie alla stampa 3D è possibile stampare qualsiasi elemento dalle più svariate forme e dimensioni in modo totalmente personalizzato, con la possibilità di realizzare quindi modelli e parti funzionali anche in piccole serie con costi davvero contenuti. Con queste stampanti 3D industriali è possibile una totale personalizzazione di modelli e parti funzionali, mantenendo su ogni parte ottime proprietà meccaniche.

La plastica è durevole e di alta qualità e si osserva un notevole aumento di compattezza e resistenza. I dettagli sono altamente precisi, definiti voxel per voxel.

Un voxel indica un valore su una normale griglia proiettata in uno spazio tridimensionale. Si tratta di una sorta di pixel dotato di volume. Ciascun voxel contiene le informazioni volumetriche che danno vita al prodotto da mandare in stampa, conferendogli le proprietà fisiche desiderate.

Iperammortamento: il bonus fiscale che facilita la trasformazione

Comprare una stampante 3D professionale oggi è conveniente, oltre che per velocizzare la produzione e abbattere i costi, soprattutto perché fino al 31/12/2018 è possibile risparmiare circa oltre il 60% del suo valore.

Grazie all’iperammortamento dedicato all’abilitazione della trasformazione delle aziende in industria 4.0, infatti, gli investimenti in stampanti 3D volti ad abilitare la trasformazione dell’azienda in chiave 4.0 possono essere supervalutati al 250%.

Ciò significa che le spese inerenti il settore Industria 4.0, ovvero i settori altamente innovativi, saranno ammortizzabili negli anni per un importo pari al 250% del loro valore.

Questo beneficio fiscale si rivolge a tutte quelle imprese che operano nel settore industriale e che investono in beni strumentali nuovi, funzionali alla trasformazione tecnologica e/o digitale dei processi produttivi in chiave Industria 4.0.

Per usufruire delle agevolazioni dell’iperammortamento è necessario che il macchinario sia interconnesso e sia identificato univocamente al fine di riconoscere l’origine delle informazioni mediante l’utilizzo di standard di indirizzamento riconosciuti (indirizzo IP).

Inoltre gli strumenti devono essere correlati ai sistemi di produzione, correlati a progettazione dei sistemi produttivi, legati alla gestione e al coordinamento della produzione.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here