In novantamila per la Maker Faire

Si è chiusa domenica 5 ottobre la Innovation Week - Maker Faire Rome, The European Edition, una manifestazione lunga nove giorni che Roma ha dedicato all’innovazione.

Per i tre giorni della Maker Faire (3-5 ottobre) i dati forniti da Asset-Camera, l’Azienda speciale della Camera di Commercio di Roma organizzatrice dell'evento, parlano di 90mila visitatori complessivi (fra paganti e scuole, invitate la mattina del 3 ottobre), di tutte le età: bambini, adolescenti, giovani e adulti.

3D Printing Creative ha appreso che le prevendite sono sono state 7mila.

Nei 360 laboratori, allestiti nell’area kids di 2000 mq, hanno avuto accesso 15mila bambini.

Tremila di loro hanno partecipato ai 120 workshop di un’ora e mezza andati esauriti già nei primi giorni di iscrizione gratuita.

Si calcolano in migliaia gli oggetti stampati sul momento dalle centinaia di stampanti 3D presenti nei vari stand sparsi su tutto parco dell'Auditorium della Musica.

Stampanti3D a MakerFaire Rome

La Maker Faire Rome ha ospitato la prima della mostra-installazione itinerante realizzata dalla Fondazione Make in Italy, sull'innovazione italiana, a partire dal primo pc Olivetti.

La mostra ha lanciato ‘Programma 2015’, contest in collaborazione con il Miur rivolto agli under 20 per inventare un oggetto in grado di cambare il mondo, come fece quello progettato a Ivrea.

Mostra MakeinItaly 50 anni innovazione
I migliori 10 progetti saranno realizzati nei fablab italiani e messi in mostra alla Maker Faire 2015.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO