Il progetto europeo DiDIY è partito

Il progetto di ricerca DiDIY, che rientra nel framework Horizon 2020 (con il contratto numero 644344), si propone di studiare come il fai da te digitale e la rilevanza sociale di dispositivi cosiddetti ABC (Atoms-Bits Convergence) come le stampanti 3D e le schede Arduino stiano cambiando il lavoro, modificando la creatività sociale, influenzando i sistemi legali, cambiando l'etica.

Il progetto Digital Do It Yourself è realizzato attraverso un team multidisciplinare, da un Consorzio internazionale di sette Partner: LIUC - Università Cattaneo di Castellanza; Communication and Media Research dell’Università di Westminster; Ab-Acus srl; Manchester Metropolitan University; Free Knowledge Institute; Amerikaniko Kollegio Anatolia e Politecnico di Milano.

L’obiettivo è produrre modelli e linee guida per supportare sia la formazione sia la definizione di politiche sul DiDIY.

Il progetto è stato avviato nel 2015 e ha una durata di 30 mesi. Ora è pronto per raccogliere quante più informazioni possibili da makers, insegnanti, pubblica amministrazione.

È possibile partecipare al forum pubblico di DiDIY e segnalare gli eventi o altri tipi di risorse.

 

 

 

 

 

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here