Esordio a Formnext per il sistema industriale EOS P 500

Eos presenterà a Formnext 2017 il proprio portfolio di sistemi e soluzioni software, servizi e consulenza per l’additive manufacturing industriale.

Nel corso dell’evento, l’azienda presenterà EOS P 500, il suo nuovo sistema per materiali a base di polimeri. I clienti potranno trarre vantaggio da una maggiore produttività, da migliori funzionalità di automazione e dalla capacità di elaborare materiali che richiedono temperature d’esercizio fino a 300°C.

Il sistema è pensato per soddisfare le esigenze delle aziende che desiderano introdurre una produzione industriale su larga scala di componenti in polimeri di alta qualità utilizzando l’additive manufacturing.

Una crescita industriale

Intanto EOS continua a crescere. Oggi l’azienda ha clienti in 65 paesi e ha aumentato il proprio fatturato del 10% rispetto al precedente anno fiscale (2015/2016), per un valore previsto di 345 milioni di euro. In questo periodo, EOS ha venduto circa 450 sistemi in tutto il mondo, portando la base installata di sistemi EOS a livello mondiale a circa 3.000 unità, che rappresentano approssimativamente il 49% del mercato per i polimeri e il 51% per i materiali metallici. EOS registra inoltre un costante aumento delle applicazioni metalliche, in particolare per le applicazioni in serie, come testimoniano i 94 sistemi EOS serie M 4 installati a oggi.

Questo successo è riflesso anche dalla crescita globale dell’azienda: nell’estate del 2017, EOS ha trasferito la produzione, la formazione e parti delle funzioni relative a magazzino, qualità, formazione e laboratori in un impianto aggiuntivo di 9.000 mq a Maisach, vicino Krailling, per garantire una continua espansione delle sue capacità di produzione e formazione.

A livello globale, sono stati ampliati gli uffici in Francia e a Singapore. EOS continua inoltre a espandere il proprio personale: durante l’ultimo anno, l’azienda ha assunto 200 esperti del settore e ora impiega circa 1.200 persone in tutto il mondo, tra cui 80 ingegneri applicativi e 120 tecnici di assistenza.

Allo stand EOS a formnext sarà possibile saperne di più sul percorso di trasformazione delle con la stampa 3D indistriale.

L’esposizione "Additive Manufacturing Mile" presenta ai visitatori esempi di successo e le quattro fasi di un tipico percorso di AM:

  1. Analisi del portfolio dei componenti e identificazione delle applicazioni per l’introduzione della tecnologia AM;
  2. Avvio della progettazione per l’Additive Manufacturing, con iterazioni di progetto e sviluppo dell’applicazione;
  3. Incremento della produzione con soluzioni di Additive Manufacturing;
  4. Certificazione di una catena di produzione altamente efficiente.
Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here