Fonderie Digitali italiane a New York

Alla Maker Faire di New York Fonderie Digitali e Wasp hanno annunciato la distribuzione ufficiale sul mercato Usa delle macchine della casa di Massalombarda, azione che di fatto dà il via al progetto di internazionalizzazione del marchio di Massimo Moretti.

Allo scopo la startup romana sta avviando un impianto di produzione in California che sarà operativo nell’arco del primo semestre di attività. La produzione iniziale sarà coperta dallo stabilimento italiano di Massalombarda, che contando sulle sinergie di rete sarà in grado di produrre fino a 100 macchine/mese.

A New York Fonderie Digitali e Wasp hanno presentato l’intera famiglia di stampanti 3D Delta per filamenti plastici, ceramica e porcellana.

«Per rassicurare il mercato sulla maturità e solidità del nostro progetto - ha detto Pietro Gabriele, Ceo e Presidente di Fonderie Digitali, in una nota - abbiamo deciso di spendere poche parole e di lasciar parlare per noi un vero e proprio muro di 20 stampanti Delta 2040 Turbo, la stampante 3d FFF più veloce sul mercato, in grado di stampare sino a 1000 mm/s».

Presso lo stand di Fonderie Digitali è stato possibile vedere all’opera anche le altre stampanti Wasp, come la Delta 4070 in grado di stampare volumi sino ad 88 litri con z massima 770 mm, e la Delta 60100 capace di un olume massimo di stampa di 282 litri per una z max di 1100 mm.

I prossimi rilasci riguarderanno la Delta declinata per il mercato educational e degli appassionati (nome in codice Delta Pop), e la Delta Top Dlp a fotopolimero.

Il mercato è quello dei prosumer: architetti, designer, creativi, artisti, inventori, piccoli centri di ricerca e sviluppo e techshop.

«Questa fascia di mercato potrà finalmente contare su macchine di elevata qualità capaci di grandi volumi di stampa ad un prezzo concorrenziale - ha detto, sempre in una nota Filippo Moroni, Cto di Fonderie Digitali -. Forti dell’esperienza maturata con oltre duemila macchine vendute in Europa negli ultimi tre anni siamo fermamente convinti che il nostro prodotto sarà fortemente apprezzato dal pubblico statunitense».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO