Filoalfa sforna il filamento conduttivo

Un oggetto stampato con Alfa Ohm, PLA conduttivo di Filoalfa, visto alla Maker Faire 2015

Ciceri de Mondel, produttore dei filamenti per stampanti 3D Made in Italy Filoalfa, e la Lati di Vedano Olona (Varese), produttore di termoplastici tecnici per uso ingegneristico, hanno rilasciato il filamento in PLA conduttivo Alfa Ohm.

Un oggetto stampato con Alfa Ohm, PLA conduttivo di Filoalfa, visto alla Maker Faire 2015
Un oggetto stampato con Alfa Ohm, PLA conduttivo di Filoalfa, visto alla Maker Faire 2015

Prima azienda a introdurre in Italia il poliammide rinforzato a fibra di vetro (50 anni fa), Lati fornisce a Ciceri il compound per il filo.

Come ci ha detto Francesco Manarini di Lati alla Maker Faire 2015 di Roma (dove abbiamo potuto vedere in anteprima il materiale), «facciamo granuli plastici per stampaggio a iniezione, compound tecnici».

Per produrre l'Alfa Ohm è stato necessario studiare una «formulazione con additivi particolari, elettricamente conduttivi, tenendo conto di processabilità e conduttività elettrica».

Quindi, la base è «PLA modificato, con un mix di additivi conduttivi», biopolimero ottenuto da fonti sostenibili e processabile da qualsiasi stampante 3D proprio per le sue caratteristiche fisiche.

E il grafene? «Non c'è - ci ha detto Manarini - perché i primi test che abbiamo fatto non ci sono piaciuti. Ci sono invece i nanotubi di carbonio. Siamo comunque in fase ancora sperimentale. Continuiamo a fare ricerca su prodotti tecnici che nel settore non ci sono».

La bobina di Alfa Ohm, ci ha detto nella stessa occasione Antonio Berera di Ciceri de Mondel, è di 150 grammi e costa 49 euro, contro i 55 all'etto di quello che attualmente è lo standard dei filamenti conduttivi, il Blackmagic di Graphene 3D.

Il comportamento elettrico di questo filamento, riporta una nota di Filoalfa, è di tipo non ohmico e con una resistenza di volume tipica attorno ai 10 ohm*cm. La peculiarità è tipica di molti semiconduttori ed è ancora in fase di ulteriore studio, ma appare già chiaro che il maker vi potrà trovare adeguate risposte alle proprie esigenze.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here