La FDA studia la stampa 3D

La diffusione della stampa 3D per creare dispositivi capaci di adattarsi all'anatomia specifica del singolo paziente, per spingersi fino alla creazione di organi, ha spinto la Food and Drug Administration ad aprire una pratica specifica di osservazione e studio del fenomeno.

Negli Stati Uniti, infatti, la FDA è responsabile della tutela della salute pubblica. L'agenzia sta dunque passando in rassegna i prodotti stampati in 3D per assicurarsi che siano sicuri ed efficaci per il pubblico.

La Food and Drug Administration nel caso della realizzazione di dispositivi medici specifici per il paziente intende analizzare come vengono utilizzati i prodotti. Ha in animo anche di fornire delle linee guida ai produttori.

L'agenzia ha creato una pagina web dedicata ai dispositivi medici stampati in 3D che censisce, che viene aggiornata periodicamente.

La FDA ha anche realizzato un video dimostrativo:

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here