Fablab: Milano vicina all’Europa

Stanno arrivando alla fase decisiva, quella dell'assegnazione, i finanziamenti varati dal Comune di Milano per la manifattura digitale dal basso.

Stiamo parlando di complessivi 800mila euro suddivisi in due bandi, uno da 500mila euro per il coworking e uno da 300mila euro per Fablab e makerspace, per cui sono giunte a Palazzo Marino centinata di domande.

Come ha riportato La Repubblica di sabato 6 giugno, il primo bando prevede 100mila euro destinati a 80 coworker persone fisiche (partite Iva) e 400mila in veste di incentivi per la creazione di nuovi spazi. Per questi ultimi sono arrivate 24 richieste.

Il secondo finanziamento da 300mila euro per i Fablab e i makerspace ha raccolto nove domande.

È suddiviso in due sottobandi da 150mila euro, di cui uno riservato alle strutture iscritte alla Camera di Commercio.

I finanziamenti per la nuova manifattura digitale in città vanno inseriti nel contesto delle attivitùà gestite dall'Assessore al lavoro Cristina Tajani, come Smart Milano.

CONDIVIDI

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here