Digital&Bim, punto di incontro della costruzione digitale

Il Bim, Building Information Modeling appare sempre di più come la porta di accesso preferenziale a un fenomeno di assai più vasta portata, quale è la digitalizzazione.

Ruolo determinante dovrebbe essere assunto dalla Domanda, pubblica e privata, in veste di soggetto che istruisce, verifica e chiede ai propri fornitori – anche lungo il ciclo di vita ed in funzione della capacità che essi posseggono di veicolare servizi – contezza digitale degli elementi elaborati.

Il fatto che ciò sempre più accada a livello di distretto urbano o di parco immobiliare, dimostra quale salto di scala il Settore dell’Ambiente Costruito possa compiere.

Il ricorso sempre più frequente, da parte dei progettisti, alle soluzioni legate all’immersività e alle realtà miste introduce, inoltre, la dimensione fondamentale dello User Centrism.

Un recente report curato dal Royal Institute of Architects e da Microsoft riassume efficacemente un vasto dibattito in atto sulle potenzialità trasformative della digitalizzazione sul processo di progettazione, in genere, e di quella architettonica, in particolare.

Sorge, ad esempio, accanto alle figure, più codificate, del BIM Manager e del BIM Coordinator, il profilo del Computational Designer.

Alleanze inedite tra organismi di progettazione e soggetti imprenditoriali delineano, in più, l’avvio di una possibile evoluzione identitaria agevolata dalla digitalizzazione. L’Intelligenza Artificiale, ad esempio, è sempre più spesso menzionata nel corso degli eventi organizzati dall’American Institute of Architects.

Di questo e altro si parlerà alla CONFERENZA INTERNAZIONALE | 17 - 18 ottobre

In agenda, le diverse modalità della trasformazione digitale nelle costruzioni e la centralità del dato. Scenari, modelli, esperienze e livelli differenziati di adozione del digitale in Italia, Europa e USA. Le due giornate di conferenza internazionale, mostrano come sia necessario prepararsi a convivere con livelli differenziati di adozione dei metodi e degli strumenti.

Con il Patrocinio di ASSOBIM e FederCostruzioni.

Programma e registrazione

DIGITAL TALK LAB | 17 - 18 - 19 ottobre

I Digital Talk Lab, a cui è ammesso un numero limitato di partecipanti, hanno lo scopo di offrire un approfondimento esclusivo su temi avanzati che promettono di rivoluzionare, digitalmente, il Settore delle Costruzioni.

Tenuti dai massimi esperti a livello internazionale, consistono in una prima parte in cui i relatori illustrano in dettaglio la tematica specifica e in una seconda parte in cui l’auditore può interagire direttamente con lo speaker, discutendo del tema e ricevendo risposte specifiche.

Moduli tematici di approfondimento e formazione con speaker internazionali propongono la condivisione di esperienze avanzate di digitalizzazione.

Temi: Client Organisations and Data Management; Artificial Intelligence and Design Processes; Computational Design e Progettazione Multi-criteriale; Cantiere 4.0 e l’Off Site.

Programma e registrazione

LABORATORI BIM | 17 - 18 - 19 ottobre

Introduzione a tecniche e strumenti avanzati per la gestione dei modelli e dei progetti in BIM. Tre laboratori sui temi del Computational BIM.

Per computational BIM si intende l’utilizzo di strumenti avanzati per la gestione dei progetti in BIM.

Un percorso guidato che vedrà un’introduzione a tecniche e strumenti avanzati per la gestione dei modelli e dei progetti in BIM

Programma e registrazione

ARENE DELLA DIGITALIZZAZIONE | 17 - 18 - 19 - 20 ottobre

Sette Arene per informazione, formazione e networking e per dar spazio alle best practice di progettisti, aziende ed espositori.

1.”Software ed edilizia in evoluzione” Ricerca e Sviluppo per la Digitalizzazione Edilizia – by AIST.

2/3. ARENE Il BIM ITALIANO by ACCA

4. BIMportale Talks: progetti di successo per l’ambiente costruitoby BIMPORTALE e STR TeamSystem

5. IL BIM IN PRATICAby ASSOBIM

6. Il BIM per la riqualificazione energetica e sismicaby LOGICAL SOFT

7. BIM, digitalizzazione e progettazione parametrica BIM: I professionisti del BIM User Group e i vincitori del Bim&DIGITAL Award raccontano – a cura di Bim Award + BIM User Group.

8. I modelli informativi BIM e gli elaborati di progetto ed esecuzione lavori by BLUMATICA

Programma e registrazione

DIGITAL EXPERIENCE | 17 - 18 - 19 - 20 ottobre

Uno spazio per capire come funziona il digitale attraverso attività dimostrative e di sperimentazione. Possibilità di sperimentare il digitale per progettare gli interventi di riqualificazione, per manutenere, intervenire, progettare, analizzare l’esistente.

L’area della “Digital Experience” è ubicata all’interno del pad.31 che lo scorso anno è stato rilevato digitalmente e di cui è stato prodotto un modello Bim, e come tale si può prestare ad attività dimostrative e di sperimentazione.

Il pad.31 diventa lo spazio in cui le aziende potranno far sperimentare a cosa serve e come funziona il digitale per progettare gli interventi di riqualificazione, per manutenere, intervenire, progettare, analizzare l’esistente.

I temi, che SAIE rappresenterà e offrirà ai visitatori per una “experience”, sono:

  • Progettazione (di riqualificazione edilizia, impiantistica, strutturale)
  • Fasi costruttive (scavo, palificazione, getto, costruzione)
  • Controlli in corso d’opera
  • Manutenzione
  • Controlli di sicurezza, sia sismica che strutturale

Tematiche aperte a proposte delle aziende presenti.

Ciascuna azienda avrà a disposizione un’area di circa 30 mq in cui installare dispositivi / sistemi o creare aree di lavoro e workshop rispetto ai temi indicati.

Un’agenda programmerà le “experience” che caratterizzeranno il padiglione, e su queste costruirà la comunicazione.

Sono già previste:

A) Il Cantiere Digitale, by STR Team System

B) BIM e Building Performance Simulation, by CSPFEA

C) Superfici parametriche, by INDEXLAB

Programma e registrazione

PREMIAZIONE BIM&DIGITAL AWARD 2018 | 17 ottobre

Dopo il successo di BIM&DIGITAL Awards 2017, SAIE e DIGITAL&BIM Italia lanciano la seconda edizione del concorso, che rientra nell’ambito di SAIE in programma a Bologna, dal 17 al 20 ottobre 2018, organizzato da SENAF, con il Patrocinio ASSOBIM, BIM FOUNDATION e la collaborazione ARCHIBO.

L’obiettivo del concorso è far conoscere, da un lato, i progetti e le opere che sfruttano le innovazioni digitali ed in particolare BIM al fine di migliorare le performance e rendere più efficace il processo di progettazione, realizzazione e manutenzione; dall’altro per premiare aziende, start-up, imprese che hanno promosso nuovi strumenti digitali che rendano più efficace il processo di rilievo, restituzione e visione, di progettazione, realizzazione e manutenzione in particolar modo per gli interventi di recupero e restauro e che possano operare in ambiente BIM.

Il concorso si articola in sette categorie (come da bando allegato) ed è destinato a: Progettisti, Architetti, Ingegneri, Società di ingegneria, Aziende di servizio pubblico, Università, Enti di ricerca, Start-up e Aziende che espongono a SAIE.

I progetti saranno esaminati da una giuria di esperti provenienti sia dal mondo accademico/universitario che dal mondo delle professioni, con il coordinamento del prof. Angelo Ciribini dell’Università di Brescia.

La Giuria selezionerà, in prima istanza, una rosa di progetti finalisti; in seguito, da questo elenco saranno nominati fino a tre vincitori per categoria. I vincitori saranno proclamati nel pomeriggio del 17 ottobre all’interno di Digital&BIM . La Giuria potrà, inoltre, menzionare ulteriori progetti che si siano distinti per particolari caratteristiche di innovatività e originalità.

Programma e registrazione

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here