La business unit di Elmec Informatica dedicata all’additive manufacturing ha mostrato alle aziende manifatturiere intervenute a un suo open day le potenzialità offerte dalla nuova stampante HP Jet Fusion 580, introdotta per rendere ancora più veloce la realizzazione di prototipi e di parti finali stampate in 3D.

Caratteristiche della Hp Jet Fusion 580 sono precisione, dettagli fini, controllo del colore per ogni singolo voxel, la Open Platform material, velocità di produzione.

Il laboratorio di Elmec 3D si sviluppa così ulteriormente e dispone oggi di 10 stampanti dedicate alla produzione e alla prototipazione con materiale plastico, gestite da un team di 20 persone.

Nel corso dell’open day della società del varesotto sono stati presentati i casi di due aziende che hanno introdotto in modo efficace componenti realizzati in additive manufacturing grazie al supporto di Elmec 3D.

Sima Winding Technology è un’azienda specializzata nella progettazione e costruzione di macchine bobinatrici per fibre sintetiche. L’azienda aveva la necessità di riprogettare uno dei principali componenti di una macchina bobinatrice, il “corpo ballerino”. L'azienda ha ottenuto una riduzione dei costi del 72% per la realizzazione di un pezzo in 3D rispetto al costo per pezzo ottenuto per lavorazione meccanica; una riduzione dei tempi di montaggio del 50% (prima bisognava assemblare manualmente il componente); una riduzione del numero di componenti da 6 a 3 pezzi e una riduzione del peso da 1500 g a 350 g sostituendo il metallo con un tecno-polimero.

Goglio SpA è un’azienda italiana produttrice di macchine industriali per l’imballaggio. A seguito della richiesta, da parte della società di riprogettare un componente industriale per l’imballaggio sottovuoto, con l’utilizzo di software, tramite analisi statiche, Elmec 3D ha realizzato un prodotto ottimizzato topologicamente che, a parità di proprietà meccaniche, è risultato essere il 36% più leggero. Questo ha permesso a Goglio di aumentare la velocità di produzione del 15% e diminuire il costo di produzione del 20%.

Per la campionessa di canottaggio Sara Bertolasi Elmec 3D ha realizzato un carrello ergonomico, raccogliendo la sfida di personalizzare la seduta della campionessa per ridurle il più possibile i problemi e i dolori che i normali carrelli le comportavano alla schiena durante le molte ore di allenamento. Grazie all’utilizzo della tecnologia di stampa 3D, è stato possibile realizzare un sellino completamente su misura.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here