Costruire stampanti 3D è un lavoro

Uno corso che si colloca nell'alveo del percorso MiGeneration LAB proposto dal Comune di Milano, con il finanziamento anche della Regione.

Il Comune di Milano, infatti, in collaborazione con 18 partner, propone dei percorsi formativi gratuiti centrati prevalentemente sulle nuove tecnologie. Sono dedicati ai giovani dai 18 ai 35 anni con residenza o domicilio a Milano che non lavorano o che hanno lavori precari, e sono finalizzati allo sviluppo di nuove competenze e di idee imprenditoriali in ambiti innovativi.

Il makerspace e Fablab milanese Yatta! è l'erogatore e cofinanziatore di un progetto che prende il via il 2 maggio e si conclude il 14, presso lo spazio di via Pasubio 14.

Dura complessivamente 80 ore ed è strutturato in 10 sessioni da 8 ore.

Costruire una stampante da zero

I partecipanti, ci spiega il cofounder di Yatta!, Marco Lanza, «verranno introdotti alla conoscenza di una macchina per la stampa 3D e dei principi comuni a tutte le macchine CNC, conoscendo nel dettaglio le specifiche tecniche.
Smonteranno una macchina esistente e la riassembleranno. Infine reperiranno i componenti per la realizzazione di una macchina da zero, fino al suo funzionamento e alla taratura di precisione».

La finalità pratica è evidente e combacia anche con le iniziative di reinserimento lavorativo.

Lanza sottolinea quella proiettiva: «c'è la necessità di creare professioni da associare all'ambito delle tecnologie, va creata una nuova generazione di esperti di prototipazione 3D».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here