Immagini: cosa cerchiamo quando vogliamo ispirazione

In fatto di immagini l’interazione che può esistere fra un singolo utente e una piattaforma di contenuti di stock è prevedibile: cercare l’immagine migliore usando specifiche parole chiave per concretizzare i propri progetti di comunicazione.

Ma quando si tratta di un database come Depositphotos, che contiene oltre 50 milioni di immagini, una rete di algoritmi di ricerca neurali e milioni di search query da 192 paesi, la piattaforma di contenuti di stock funziona anche da strumento di Big Data.

I big data nelle immagini

Le preferenze dei clienti di una banca immagini di stock possono mostrare ciò che è di tendenza sui media, sui blog e nel business della comunicazione. Utilizzando gli algoritmi di analisi dei dati Depositphotos riesce a individuare e prevedere le tendenze stagionali, come un aumento di richieste di ricerche per elfi e vischio nel periodo che precede il Natale, così come un aumento di richieste di ricerca, picchi improvvisi di popolarità di soggetti casuali, in risposta a eventi verificatisi nel mondo.

Allo scopo Depositphotos ha analizzato un elenco di soggetti popolari che milioni di utenti e clienti di foto di stock hanno cercato per i loro progetti.

Il confronto fra le coppie delle parole chiave più popolari e il tasso di crescita annuale della loro frequenza permette un’analisi che mostrerà come risultato le tendenze nella fotografia di stock ma, soprattutto, i cambiamenti in atto nella percezione di importanti soggetti sociali e culturali.

Mock-up di smartphone e notebook sono tra le immagini più popolari  su una piattaforme di foto di stock. Consentono a un'azienda di mostrare la propria identità, un sito o una nuova applicazione mobile, nel contesto di utilizzo quotidiano. Le ricerche con parole chiave come “smartphone”, “mobile”, “tablet” e “desktop” aumentano parallelamente con la diffusione di prodotti e di aziende digitali.

Le persone al giorno d’oggi passano sempre più tempo con i loro smartphone rispetto a quanto facciano con i computer portatili o altri dispositivi.

Le immagini con smartphone sono ricercate tre volte più frequentemente di quelle con tablet.

"Mobile" batte "desktop" 5 a 1, ma i mock-up di desktop crescono in popolarità più velocemente di quelli con dispositivi mobili.

Depositphotos big data

Immagini umane

Un’immagine di donna sorridente che mangia insalata esprime il concetto di "sano". Questo tipo di fotografie sono utilizzate nei blog, in articoli redazionali e nella pubblicità nel settore salute e bellezza. L’insalata è simbolo di “mangiare sano e semplice” e le immagini con insalata stanno registrando un  trend sono verso l'alto dell’ 80%. Ma un’immagine con la parola chiave "carne" è più popolare del 19% rispetto a un’immagine con la parola chiave "Insalata".

Ci sono anche delle differenze fra il numero di ricerche effettuate per un soggetto e il relativo numero di immagini realmente acquistate di quel soggetto.

Dewpositphotos big data

Depositphotos ha studiato anche questi dati, analizzando due coppie di parole chiave di soggetti ricercati e attuali, e confrontato quanto spesso gli utenti utilizzano queste parole chiave per la ricerca e la frequenza con la quale essi effettivamente acquistano le immagini che hanno queste parole chiave come attributi.

Confrontando le parole chiave "super mamma” e "super papà”, le prime superano i secondi più del doppio in termini di download. Ma, se guardiamo alla query di ricerca, le mamme superano i papà di solo il 50%.

Questo mostra chiaramente una tendenza di mercato ed un nuovo aspetto sociale, dove in famiglia i ruoli cambiano e si afferma il riconoscimento di nuovi tipi di famiglia. Possiamo prevedere che queste percentuali cambieranno ulteriormente e si potrà arrivare ad un risultato pari di utilizzi (non solo di ricerca) di immagini di “super mamma” e “super papà”.

Nella vita di tutti i giorni si parla spesso di “Millenials”: le loro abitudini di consumo, il loro comportamento sociale, le loro caratteristiche culturali.

Le richieste di ricerca riflettono l'eco intorno alla generazione dei Millenials: nelle ricerche di immagini “Millenials” batte “Generazione X” del 240%.

Per quanto riguarda il numero di download, invece, “Millenials” e “Generazione X” sono alla pari. Questo ci lascia capire che gli utenti sono alla ricerca di immagini di "Millenials" molto più spesso che di "Generazione X" foto, ma scaricano ancora una quantità relativamente piccola delle foto trovate. La comunicazione si sta spostando sempre più verso questo soggetto e gli autori di fotografia stanno concentrando sempre più le loro produzioni su questo soggetto.

Deppositphotos big data

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here