Cisterna al titanio stampata in 3D

La cisterna di zavorra in titanio è una parte fondamentale dell'Arctic Explorer, un veicolo subacqueo autonomo prodotto da ISE.

Arctic Explorer è stato progettato per mappare il fondo del mare, ha una lunghezza di 7,4 metri di lunghezza e pesa 2.200 chilogrammi. È in grado di compiere missioni della durata di 80 ore e ha un'autonomia di movimento fino a 450 chilometri.

La cisterna conferisce stabilità ad Arctic Explorer, consentendogli di posizionarsi sul fondo del mare a una profondità di fino a 5.000 metri.

serbatoio Arctic

ISE la ha realizzata con l'aiuto della statunitense Sciaky, che lo ha prodotto in 3D con la tecnologia EBAM (Electron Beam Additive Manufacturing)la stessa utilizzata da Sciaky per Lockheed Martin Space Systems nel 2015.

La tecnologia EBAM di stampa 3D in metallo è utilizzata su scala industriale per produrre parti  per applicazioni terrestri, navali, aeree e spaziali.

Sciaky ha prodotto la prima versione stampata in 3D in titanio della cisterna dimezzando i tempi di produzione, da 16 a 8 settimane.

La nuova cisterna ha superato gli stessi rigorosi test di qualità come il serbatoio originale prodotto utilizzando il processo di forgiatura del titanio.

La cassa stampata in 3D deve essere installata su un Arctic Explorer che sarà consegnato all'Università della Tasmania a primavera.

Dopo aver superato test di verifica e formazione, il sottomarino sarà mandato a compiere una missione in Antartide.

ISE sta valutando anche la produzione di altre parti in titanio, sempre utilizzando la tecnologia EBAM.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here