Certificati i primi additive manufacturing operator nel settore metallico

Bureau Veritas Italia ha emesso le prime cinque certificazioni relative alla qualifica del personale come Additive Manufacturing Operator nel settore metallico.

L’additive manufacturing applicato ai materiali metallici è un processo produttivo nuovo, da standardizzare con competenze altamente qualificate. Insieme a Eos e Friuli Innovazione, Bureau Veritas intende rispondere a questa esigenza.

Le prime cinque aziende che hanno scelto la certificazione Additive Manufacturing Operator sono Brovedani Group, SMS Group, Thermokey e Wartsila, Università di Udine, tra le protagoniste in Friuli Venezia Giulia di Additive FVG Square, polo dove dove pubblico e privato si incontrano per accelerare la trasformazione delle aziende in ottica Industria 4.0.

La certificazione si inserisce nell’ambito di un percorso collettivo di formazione e sperimentazione effettuato attraverso l’utilizzo di una macchina Eos M290 con il supporto delle competenze dell’Università di Udine.

La nuova certificazione delle competenze in additive manufacturing ha come obiettivo finale quello di offrire alle aziende una certificazione indipendente e credibile che riguarderà due figure professionali che stanno alla base dei processi di manifattura additiva: Process Engeneering e Process Operator.

Attraverso due percorsi formativi altamente qualificanti, gli operatori potenzieranno le competenze e conoscenze necessarie per saper gestire e coordinare tutto il processo, dalle polveri al manufatto finale, avendo piena conoscenza di tutte le fasi di realizzazione. Al termine del percorso, avranno la possibilità di confermare le proprie competenze sostenendo l’esame di Certificazione in ambito additive manufacturing.

I percorsi formativi e l’attivazione delle due certificazioni nel campo dell’additive manufacturing verranno erogati presso gli spazi di Friuli Innovazione che, nel suo ruolo di innovAction platform, è ideatore e fautore di Additive FVG Square in collaborazione con Comet Cluster Metalmeccanica Fvg, con la partecipazione dell’Università di Udine, il sostegno del Cosef (Consorzio di Sviluppo Economico del Friuli) e il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here