Bq raddoppia le stampanti 3D

In occasione del proprio quinto anniversario l’azienda spagnola BQ ha tenuto a Madrid il suo primo BQ Open Day, evento aperto al pubblico fatto di conferenze, tavole rotonde e workshop e ha presentato le novità ad ampliamento del proprio portfolio di stampanti 3D, smartphone, tablet e robotica educativa, oltre al primo progetto di Internet delle cose.

Le nuove stampanti 3D: Witbox 2 ed Hephestos 2

L’obiettivo di BQ è contribuire al progresso della stampa 3D insieme alla comunità, pertanto sia l’hardware che il software delle nuove stampanti sono liberi al 100%.

Witbox 2 ed Hephestos 2 sono stampanti 3D consumer. Mentre la prima è rivolta a un uso professionale, Hephestos 2 ha una visione educativa, poiché è l’utente stesso a montarla.

Entrambe vantano miglioramenti del software, come una nuova interfaccia utente con un LCD grafico che la rende più intuitiva e miglioramenti dell’hardware: nuovo estrusore, nuova elettronica e un nuovo sistema di autolivellamento. Il tutto sviluppato da BQ.

Witbox 2 ed Hephestos 2 saranno disponibili nel negozio online di BQ e nei punti vendita autorizzati a partire da novembre rispettivamente a 1.690 e 799 euro.

Il primo progetto di Internet delle cose

La casa iberica ha anche mostrato progetti di Internet of things e robotica.

Halu è una lampada intelligente disegnata, sviluppata e fabbricata in Spagna. È composta da un disco diffusore in metacrilato ottico che mischia i colori in modo uniforme senza creare ombre e migliorando il passaggio della luce, e da una base in alluminio AL6082-T6. L’intensità e il colore della luce vengono controllati mediante un’app da smartphone, tablet o computer. La tecnologia è aperta: chiunque potrà sviluppare nuove opzioni sull’API di Halu.

Zowi è un giocattolo educativo che i bambini potranno programmare superando livelli di complessità diversi, controllare con una app, smontare e rimontare . Inoltre, potranno creare i propri progetti e condividerli con altri bambini. Il robot riflette l’idea di BQ di come debba essere l’educazione tecnologica: trasparente, aperta e divertente. Zowi sarà disponibile nel negozio online di BQ e nei punti vendita autorizzati a partire da novembre a 99,90 euro.

BQ ha anche aperto le porte del proprio Dipartimento di innovazione mostrando alcuni dei progetti su cui sta lavorando, tra cui una protesi stampata in 3D con sensori biometrici che converte i segnali nervosi in movimenti articolati della protesi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here