Berker fa gli stampi in 3D e risparmia l’83%

Stratasys ha annunciato che Berker, produttore di interruttori, sta riducendo costi e tempi di produzione per i prototipi di prova dei componenti elettrici grazie all'uso di stampi a iniezione realizzati in 3D. Il costo medio per stampo si è ridotto dell'83%, il tempo di produzione dell'85%.

Berker è un'azienda tedesca che progetta e produce interruttori elettronici e sistemi intelligenti di gestione degli edifici.

Gli stampi a iniezione prodotti su stampanti 3D Stratasys sono utilizzati per creare prototipi e rilevare eventuali problemi a livello di forma, adattabilità e funzione nel materiale finale effettivo.

Un esempio pratico di questo processo lo abbiamo visto durante le fiere Mecspe e Technology Hub nell'area Fabbricare con la stampa 3D:

 

Stampi: il caso Becker

Un interruttore elettrico Berker di nuova concezione richiedeva componenti prodotti mediante stampaggio a iniezione.

Dopo l'assemblaggio, le parti dovevano superare una prova di scarica elettrostatica (ESD) condotta da un ente di collaudo indipendente. Il prototipo doveva quindi essere realizzato con gli stessi materiali dell'interruttore finale. Per questa fase di prototipazione, invece di utilizzare stampi a iniezione in metallo, che sono molto costosi e richiedono tempi di produzione lunghi, Berker ha deciso di provare a usare stampi a iniezione prodotti su una stampante 3D multi-materiale Connex di Stratasys.

Una delle sfide più grandi era che le parti di nuova progettazione dovevano combaciare perfettamente per consentire l'assemblaggio a incastro con un componente esistente prodotto con stampo in metallo.

Berker ha prodotto in 3D una serie di stampi a iniezione utilizzando la tecnologia di stampa 3D PolyJet di Stratasys e il materiale ABS digitale.  Ciascuno stampo realizzato in 3D presentava una geometria diversa ed è stato usato per l'iniezione di un materiale differente della parte finale:  ASA, PC e TPE.

I risparmi ottenuti in termini di tempo e costi sono impressionanti, con una riduzione media dell'83% del costo per stampo e un taglio dell'85% del tempo di produzione:

Ora questa tecnologia viene utilizzata in tutta l'azienda per creare campioni con materiali reali.

Stratasys ha permesso a Berker di superare con successo le proprie sfide, grazie alla produzione in 3D degli stampi usati per i propri componenti, con le tolleranze corrette e i materiali finali. Il tutto in una frazione del tempo e del costo richiesti dal processo tradizionale. Oggi Berker ha avviato la produzione in serie del componente testato.

 

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here