L’arte tattile di 3D Archeolab arriva a Ferrara

Dopo il Museo di Marzabotto, l’arte tattile arriva anche al Museo Archeologico Nazionale di Ferrara, nel quale sono esposti reperti provenienti dall’antica città di Spina, con reperti greci ed etruschi provenienti dalle tombe delle necropoli.

ferrara2Come per il sito di Marzabotto, anche in questo caso il percorso di arte tattile indirizzato a visitatori ciechi o ipovedenti nasce dalla collaborazione tra La Girobussola Onlus, l’Associazione 3D ArcheoLab e il Polo Museale dell’Emilia Romagna.
Il nuovo percorso è di fatto una integrazione di quello esistente, costituito da alcuni reperti archeologici originali, liberamente toccabili dai visitatori. In questo caso, però, c’è un importante controbuto tecnologico, dal momento che la nuova installazione include mappe a rilievo e riproduzioni in stampa 3D di alcuni dei reperti archeologici esposti.

L’inaugurazione della mostra è prevista per il prossimo 2 ottobre, a partire dalle ore 10.30.

È possibile registrarsi contattando La Girobussola ONLUS a questo indirizzo info@girobussola.org.

 

LASCIA UN COMMENTO