Anche Google punta alla protesica in 3D

Si chiama Google Impact Challenge: Disabilities ed è un programma che in Google stimano valere 20 milioni di dollari.

Tanto è l'importo stanziato per sovvenzionare la ricerca delle associazioni no profit per superare le disabilità.

I primi due beneficiari saranno Enable Community Foundation e World Wide Hearing.

Alla prima andranno 600mila dollari, che serviranno a progettare, stampare in 3D, assemblare e montare protesi degli arti superiori.

Alla seconda sono destinati 500mila dollari per sviluppare, prototipare e testare kit di strumenti a basso costo per combattere la perdita dell'udito. L'organizzazione, che lavora per favorire le comunità a basso reddito, lo farà utilizzando la tecnologia degli smartphone.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here